L'innovazione di Apple non ha pagato nel caso di Mac Pro, il suo computer desktop pensato per professionisti rinnovato nel 2013. Il calcolatore non è infatti riuscito a ritagliarsi la sua fetta di mercato, complice anche la difficoltà di Apple a supportare l'aggiornamento delle sue componenti hardware. Quattro anni dopo, la casa di Cupertino fa mea culpa e annuncia ai media americani che è in lavorazione un nuovo modello di Mac Pro, che sostituirà quello cilindrico.

I problemi di Mac Pro

Quando Mac Pro venne annunciato, il suo design cilindrico—che ricordava quello di un cestino—incuriosì i media e i consumatori.

Una scelta così forte, dal punto di vista del look, ha però avuto delle ripercussioni sul ciclo vitale del computer, che Apple non è riuscita a supportare come avrebbe voluto: il corpo di Mac Pro ha spazio per due piccole schede grafiche, ma l'hardware high-end del mondo PC è andato nella direzione opposta, con chip dalle dimensioni particolarmente generose. "Anche solo la possibilità di inserire una singola GPU, più grande, richiedeva un'architettura di sistema completamente diversa, oltre ad una capacità termica superiore a quella consentita" ha spiegato Phil Schiller, vice presidente per il marketing di Apple.

Per questi motivi, la compagnia della Mela non ha più proposto aggiornamenti per Mac Pro, preparandosi piuttosto a sostituirlo con un modello completamente nuovo.

Media statunitensi come The Verge riportano che il gradimento di Mac Pro da parte dei consumatori, negli ultimi anni, è arrivato ai minimi storici. In seguito all'annuncio del 2013, sono molti i professionisti—soprattutto nell'ambito del video editing e del fotoritocco—che hanno deciso di investire su Mac Pro. Dopo gli anni di silenzio da parte di Apple, quegli stessi professionisti dichiarano di sentirsi in qualche modo rifiutati dalla compagnia, che non è stata in grado di supportare le loro necessità.

Un altro sgradevole inconveniente da affrontare, dopo la sempre maggiore crescita di Android e del suo PlayStore, che hanno ormai sorpassato iOS.

La nuova line-up Apple

Ammessi gli errori di design con Mac Pro, Apple ha fatto sapere che è pronta a rinnovare il prima possibile la sua intera line-up di computer desktop. Il nuovo Pro non debutterà però prima del 2018 (ma si parla anche del 2019).

Nel frattempo, è atteso per l'anno in corso il rinnovamento della linea iMac, i computer da ufficio all-in-one che dovrebbero vedere migliorate le loro specifiche hardware. Dopo l'aggiornamento della linea MacBook, che ha introdotto una touchbar, rimane anche da scoprire se le future tastiere per iMac implementeranno qualcosa di simile o se la tecnologia rimarrà prerogativa dei laptop.

Vedremo se gli iMac saranno in grado di assecondare le necessità dei professionisti e, soprattutto, se questi ultimi concederanno una nuova possibilità ad Apple, dopo l'amarezza per Mac Pro.

Nel frattempo, la compagnia guidata da Tim Cook è sempre impegnata sul fronte smartphone, dove si sta preparando al lancio di iPhone 8.

Secondo le ultime indiscrezioni, lo smart device conterà su un sensore per le impronte direttamente sul touchscreen, ma rimaniamo in attesa dell'annuncio ufficiale per saperne di più.