Whatsapp sarebbe pronta a mettere sul campo un sostanziale allineamento rispetto a quello che Telegram, uno dei principali competitor dell’app di messaggistica più diffusa in assoluto, permette di fare già dal mese di gennaio: stiamo parlando della possibilità di cancellare un messaggio dopo che quest’ultimo è stato inoltrato ad un nostro contatto. Tuttavia, ci sarà una piccola ma importante differenza: il primo consentirà di farlo in soli due minuti, a differenza di Telegram mette a disposizione due intere giornate per completare l’operazione.

L’opzione Revoke, da tempo in fase di test e rilevata dai più smanettoni nelle molteplici versioni beta distribuite, dovrebbe essere riservata agli indecisi cronici. I cosiddetti messaggi d’impulso che, molte volte, si è portati a scrivere potranno quindi essere soggetti a ripensamento su WhatsApp, dopo averli spediti sullo smartphone di un’altra persona.

L’ultima novità di WhatsApp

Secondo le recenti indiscrezioni pubblicate sul profilo Twitter di WAbetainfo, ben nota fonte di rumor e dettagli sul servizio di messaggistica più usato del mondo (parliamo di oltre un miliardo di utenti), quando tale feature arriverà per tutti potrà essere sfruttata tenendo conto di un tempo massimo di circa due minuti.

La cosa stupisce un po’ perché, nelle sopracitate beta, il lasso temporale ammontava a ben 29 minuti che, a quanto pare, lo staff ha ritenuto essere troppi.

Come ben sappiamo, per adesso è solo possibile cancellare i messaggi dalla propria cronologia ma questo non ha alcuna efficacia sul destinatario. Resta quindi da capire in che maniera si svilupperà il tutto e se, quando la nuova funzionalità sarà lanciata nelle versioni beta per iOS, Android e Windows Phone, il destinatario verrà messo al corrente di una simile iniziativa della controparte (magari tramite una notifica) o rimarrà completamente all’oscuro del ripensamento del suo interlocutore. Per adesso, queste sono le uniche informazioni che ci è dato sapere ma, qualora venissero fuori ulteriori precisazioni, non mancheremo di informarvi su tutti i futuri cambiamenti di WhatsApp.