L'acquirente deve stare attento. Se ha comprato una #smart tv, con Netflix integrato, YouTube, Hulu e altre connessioni Web bisogna stare molto attenti. La smart TV potrebbe renderci vulnerabili agli hacker e probabilmente può controllare molte più cose di quanto ci si possa immaginare

Consumer Reports ha appena analizzato i televisori intelligenti di cinque grandi marchi TV degli Stati Uniti, Samsung, LG, Sony, TCL e Vizio, e ha riscontrato diversi problemi. Tutte possono tenere traccia di ciò che i consumatori guardano e due dei marchi non hanno superato un test di #sicurezza di base.

Rischio Smart TV: le società si difendono

Il rischio è molto concreto. Secondo il rapporto, gli hacker sono in grado di prendere il controllo remoto completo dei televisori Samsung e TCL, ed è possibile andare a modificare i canali, aumentare il volume, installare nuove app e riprodurre contenuti di dubbia etica morale da YouTube.

"Ciò che ci ha colpito di più è stata la relativa semplicità di effettuare l'attacco hacker", afferma Glenn Derene, senior director of content di Consumer Reports. L'organizzazione no profit, che pubblica riviste e gestisce un sito Web, ha collaborato con un'azienda chiamata Dissconnect per eseguire i test di hacking. È stato facile irrompere, ha detto Derene, perché "le pratiche di sicurezza di base non venivano seguite".

Sia Roku che Samsung hanno dichiarato ai Consumer Reports che le aziende avrebbero esaminato attentamente i problemi e li avrebbero affrontati.

Tuttavia, Roku mercoledì mattina ha ribadito con un post sul blog che Consumer Reports "ha sbagliato" e ha insistito che non vi è "nessun rischio per la sicurezza" con i suoi prodotti.

"Prendiamo molto sul serio la sicurezza della nostra piattaforma e la privacy dei nostri utenti", ha dichiarato Gary Ellison, vicepresidente di Roku.

Il test Consumer Reports è stato inserito nel TCL/Roku TV utilizzando una funzionalità creata dalla società che consente l'accesso al controllo remoto della TV, software che potrebbe essere utilizzato, ad esempio, per consentire l'utilizzo dell'iPhone come telecomando.

La vulnerabilità per gli utenti potrebbe verificarsi se il proprietario di un telefono, la cui TV si trova sulla stessa rete Wi-Fi domestica, fa clic su un collegamento malevolo che consente a un hacker di entrare nella rete e quindi nell'interfaccia TV. Roku dice che la funzione può essere disabilitata. Inoltre, per utilizzare la funzione, è necessario essere sullo stesso sistema Wi-Fi e Roku suggerisce agli utenti di avere il Wi-Fi protetto da password per evitare violazioni della sicurezza.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!