Whatsapp, una tra le applicazioni maggiormente utilizzate a livello mondiale, ha deciso ancora una volta di 'abbandonare' alcune categorie di Smartphone considerate più "arretrate". Una decisione simile era già stata presa nel 2017, quando la app era stata bloccata sulla maggior parte dei telefonini BlackBerry e Samsung con un sistema operativo ormai obsoleto. Questa azione si era resa necessaria a causa del continuo consumo di memoria richiesto da ogni singolo aggiornamento.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Whatsapp

La situazione, ad appena due anni di distanza, sembra essere nuovamente tornata a ripetersi: la società che ha acquistato l'applicazione di messaggistica istantanea, ovvero Facebook, ha deciso di mettere un "paletto" sull'utilizzo della stessa in alcuni smartphone.

Whatsapp: la decisione di eliminarlo da alcuni smartphone nel 2019

Secondo quanto comunicato dalla stessa azienda, e stando a quanto riportato da Repubblica.it, i dispositivi che non potranno più scaricare gli aggiornamenti di Whatsapp sono i modelli di smartphone che utilizzano Windows 8.0 e versioni precedenti, Android con versioni pari o precedenti alla 2.3.7, Nokia S40, dispositivi con BlackBerry OS e BlackBerry 10 ed iPhone con un sistema operativo pari od inferiore alla 7.

La società ha deciso dunque di interrompere il servizio di supporto [VIDEO] per gli smartphone che sfruttano un sistema operativo meno aggiornato. Questo non comporterà una cancellazione definitiva dell'applicazione in sé, ma una mancata possibilità di scaricare le versioni più aggiornate di Whatsapp.

Così facendo, chi possiede un telefonino più datato potrà continuare ad utilizzare l'app, ma non potrà usufruire né del servizio di supporto né delle novità incluse negli aggiornamenti. Si potrebbe però arrivare ad un punto in cui gli aggiornamenti saranno richiesti e senza di essi non sarà più possibile utilizzarle l'applicazione.

Alcuni sistemi operativi non supporteranno più gli aggiornamenti

Una lista di smartphone non indifferente e che potrebbe generare qualche allarmismo [VIDEO] tra gli utenti che da sempre hanno utilizzato Whatsapp nella loro quotidianità. Come già anticipato, coloro che utilizzano una delle versioni sopracitate, potranno continuare ad utilizzare l'applicazione di messaggistica istantanea senza potere usufruire del servizio di assistenza e di quanto portato dai nuovi aggiornamenti. L'unica soluzione plausibile sarebbe quella di aggiornare il sistema operativo ad una versione più recente (se il device lo permette) o, nei casi più "estremi", acquistare uno smartphone nuovo.