Trine è tornato con un quarto capitolo e promette di basare tutto sull'esplorazione e i rompicapi. Naturalmente, tutto in 2.5D come da tradizione. Dopo il discusso terzo capitolo, che ha spaccato critica e pubblico, riuscirà questo quarto a rilanciare la saga? Andiamo a scoprilo in questa recensione.

Storia

La trama di Trine 4 è molto semplice, piacevole, mai banale e fionda da subito il giocatore in una misteriosa e nuova avventura.

I nostri eroi, il mago Amadeus, il cavaliere Pontius e la ladra Zoya, dovranno cercare il principe Selius scappato dal castello perchè tormentato da incubi tenebrosi. La storia si svolge in cinque atti e si potrà giocare sia offline che online. Le prime missioni sono sviluppate appositamente per permetere ai giocatori di riprendere confidenza con i comandi.

Gameplay

Il gameplay di Trine 4 è molto simile agli altri capitoli ed è basato sulle abilità dei tre personaggi principali: Amadeus utilizza la magia per sbloccare passaggi segreti, Pontius utilizza la spada e scudo per risolvere puzzle, mentre Zoya è un arciere che può dondolarsi e arrampicarsi ovunque.

Tutte queste abilità di base potranno essere potenziate man mano che si procede nel gioco. Mentre le abilità più importanti, che servono a superare i puzzle più avanzati, verranno sbloccate in automatico. Presenti anche molte fasi action dove per avere la meglio sui nemici si dovrà per forza usare il panciuto cavaliere, il quale si farà largo a colpi di spada tra i nemici. Come detto poco sopra, l'intera avventura si sviluppa in cinque atti ed ha una durata di circa 8 ore. Tuttavia, questo nuovo capitolo ha buone possibilità di essere rigiocato, per via della modalità online, fino a quattro giocatori.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Videogiochi

Realizzazione Tecnica

Trine 4 tecnicamente è impressionate; gli sviluppatori hanno curato tutto nei minimi dettagli. Ambientazioni, personaggi, musiche, narrazione, illuminazione sono al top. Infatti, potremo viaggiare attraverso boschi, paludi, fortezze abbandonate e sotterranei, con una resa grafica incredibile. Tutto questo è stato possibile grazie all'uso di una palette cromatica che trasforma e arricchisce qualsiasi ambientazione.

Unica pecca in alcune cutscene dove i primi piani non sono proprio il massimo. Buona anche la colonna sonora con musiche evocative e coinvolgenti per tutta la durata dell’avventura.

Conclusioni

Trine 4 è bello da vedere, è bello da giocare. Un gioco che incolla davanti alla tv grandi e piccini. Gli sviluppatori sono riusciti a creare un prodotto solido, ben fatto e appagante. Ora rigiocabile con la modalità in coop online.

Quindi se vi sono piaciuti i precedenti capitoli e vi piacciono anche le sfide in coop, non potete farvi scappare questo delizioso titolo che è anche il riscatto della software house finlandese. Voto 8.7/10

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto