Negli Stati Uniti infuria la polemica dopo che un'emittente televisiva ha diffuso delle scene del cartone animato "Family Guy", noto in Italia come "I Griffin", in cui veniva predetta la strage di Boston. Essa ha causato tre morti e 183 feriti, facendo ricordare e temere la tragedia delle Torri Gemelle dell'11 settembre 2001. Su ciò qualcuno ha deciso di essere ironico e di scherzare sulle bombe piazzate durante la maratona della città, alla quale hanno partecipato migliaia di persone. 

Poco dopo il verificarsi dell'attentato, in rete è iniziato a girare un video che ha fatto pensare a una specie di predizione dell'evento; infatti sono stati presi degli spezzoni della puntata "Turban Cowboys", ancora inedita in Italia e trasmessa negli Stati Uniti il 17 marzo 2013.

Nel video si vede un conduttore televisivo che chiede a Peter come abbia fato a vincere la maratona di Boston e viene mostrato come ha schiacciato i maratoneti con la sua automobile. In seguito Peter aziona con un cellulare due bombe che esplodono. 

Sembrerebbe, però, che il video sia stato montato mettendo insieme varie scene scollegate e quindi sia falso. Seth MacFarlane, il produttore dei Griffin, ha espresso il suo rammarico per l'attentato avvenuto nella città statunitense e ha fatto le condoglianze alle famiglie colpite dall'evento. Il creatore del cartone animato ha anche mostrato il suo disprezzo verso chi ha osato mettere in rete un video che specula su questo evento tragico.