Essere omosessuali e grandi sportivi insieme non è mai stato facile.

Il primo fu Billie Jean King, una delle più grande promesse del tennis. La donna volle affrontare il perbenismo americano dichiarando appunto di essere lesbica.

Più vicina ai giorni nostri è invece la storia di Martina Navratilova che più di una volta ha voluto presentarsi pubblicamente insieme alla sua fidanzata. Chiudono il cerchio Amelie Mauresmo e Conchita Martinez che circa venti anni fa hanno dichiarato la propria omosessualità.

Altro esempio è il coach di baseball Dave Pallone che fu costretto al licenziamento per “scontare” il fatto di aver dichiarato la propria omosessualità all’interno della sua biografia "Behind the mask”. Nel corso degli anni le cose non sono molto cambiate e il tasso di “outing” è rimasto sempre piuttosto basso rispetto al reale numero di omosessuali all’interno dello sport.

Se il mondo “outing” degli uomini è infatti piuttosto deludente, quello delle donne invece è molto più soddisfacente.

Pensiamo ad Alyssa Wykes in un'intervista a Sport Illustrated, la bibbia dello sport a stelle e strisce. Nella lista delle "coraggiose" ci sono la cestista Sue Wick, l'ex capitana della nazionale di hockey Carol Tate, e ancora le golfiste Muffin Spencer e Patty Shehann. 

Tra gli uomini ricordiamo invece i celebri outing di Mark Leduc, pugile canadese, Greg Louganis, celebre tuffatore. Nel mondo della palla ovale abbiamo il gallese Gareth Thomas che ha voluto far sentire la sua voce “gay” nel 2009.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

Altri atleti sono invece rimasti nell’ombra ma hanno comunque contribuito alle politiche di difesa dei diritti gay.

In questa photogallery vi vogliamo presentare la classifica degli eventi di outing che hanno più impressionato e cambiato (in meglio) il mondo dello sport.

Buona visione !

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto