Partirà dal 14 settembre prossimo e durerà 6 mesi l'iniziativa 'Cinema2Day' che stabilisce il prezzo del biglietto d'ingresso al cinema a solo 2 euro e per l'intera giornata di ogni secondo mercoledì del mese . Il ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini, lo ha annunciato al Lido in collaborazione con i vertici dell'Anica, dell'Anec e dell'Anem. L'adesione alla promozione è stata molto ampia, più di tremila sale cinematografiche in tutta Italia. L'iniziativa ha avuto il suo consenso anche da parte del Ministero, di produttori, di chi distribuisce le pellicole e degli esercenti delle sale di proiezione.

Per i film in 3D il costo scenderà intorno ai 4 o 5 euro.

L'obiettivo dell'iniziativa del biglietto a 2 euro

L'obiettivo, secondo i promotori, non è quello di accaparrarsi più spettatori, anche se il numero di persone che si recano al Cinema nel nostro paese è minore che in altre Nazioni, ma di far si che la platea di gente che assiste alla proiezione di film possa aumentare.Franceschini ha dichiarato il suo impegno ad inserire il progetto, che per il momento ha una durata di sei mesi, nel nuovo disegno sul cinema che è in fase di approvazione al Senato dopo di che passerà alla Camera con la finalità che venga approvato entro quest'anno in modo che diventi attivo già dal primo gennaio del 2017.

L'idea dell'iniziativa del biglietto del cinema a 2 euro

L'dea di questa iniziativa è nata dopo il successo riscontrato da quella del 2014 che riguardava i luoghi d'arte e che proponeva l'ingresso gratuito a musei statali ogni prima domenica ai quali si sono aggiunti, in seguito, anche i musei privati e civici, data la validità del progetto e di come hanno risposto i visitatori che in media sono stati 300-350mila durante quelle domeniche di ingresso libero nei musei pubblici.

Negli altri giorni a pagamento gli incassi sono aumentati di circa l'11 per cento, dato che probabilmente le visite gratuite sono state soddisfacenti tanto da indurre i visitatori a tornare. Per quanto riguarda il cinema, il biglietto a 2 euro invoglierebbe anche una famiglia di quattro persone a recarsi a vedere un film, dato che la spesa sarebbe solamente di 8 euro, il prezzo, più o meno, di un solo biglietto nei giorni normali.

Il progetto inoltre, ha lo scopo di avvicinare gli italiani a spendere per la cultura e incrementarne la ripresa nel ramo cinematografico come sta già accadendo per la musica e il settore libraio. Vedremo il riscontro che avrà l'iniziativa che si presume verrà accolta con entusiasmo soprattutto dagli amanti dei film sul grande schermo.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!