Pianezza, 25 marzo 2018. Sono circa le 4,30 della notte quando parte l'allarme per il rapido dilagarsi di un incendio presso un deposito di materie plastiche situato presso l'area della Omnia Recuperi di strada Signoretti, nel torinese. Arrivano subito i primi mezzi di soccorso dei vigili del fuoco ma, in poco tempo, ci si rende conto che, per fronteggiare il rogo, c'è bisogno di più uomini: cosi, nel giro di un paio d'ore, le unità dei vigili del fuoco superano le quaranta unità. Le squadre dei pompieri al lavoro sono sedici.

Al momento sono ancora ignote le cause che hanno innescato l'incendio che ha provocato una colonna di fumo visibile anche a chilometri di distanza.

La paura

I residenti hanno passato attimi di paura specie quando la colonna di fumo ha iniziato ad allargarsi creando una sorta di nebbiolina irrespirabile, tra loro raccogliamo la testimonianza della signora M. N. e del marito A. P., i coniugi riferiscono di avere paura per i possibili effetti di questi fumi sui due figli minorenni F. e R. e su loro stessi, in particolare dice la signora M.: "Aspettiamo con ansia il responso dell'Arpa che, da ore, sta monitorano il sito, fino ad allora viviamo nella paura per noi, ma in primis per i nostri bambini".

Il signor A. P. ci tiene a sottolineare che: " lo scorso agosto, stessa situazione...nella zona industriale di Pienezza un incendio che si era sviluppato in un'azienda nautica, rese l'aria irrespirabile, tememmo per la salute nostra e dei nostri cari poi grazie a Dio i militari del Noe ci rassicurarono, oggi a sette mesi di distanza la storia si ripete, forse è il caso di fare maggiore prevenzione in queste aziende, spero vivamente che le autorità accendino i riflettori su queste realtà industriali e sui loro protocolli di sicurezza antincendio".

La 'fortuna' nell'incidente

Questa notte, quando le fiamme hanno avvolto gli imballaggi di materiale plastico, la fabbrica era chiusa e questo ha scongiurato il pericolo di vittime tra il personale lavorante. Una notte movimentata questa del 25 marzo, infatti poco prima del rogo di Pianezza i vigili del fuoco sono stati impegnati in un intervento a Collegno dove il magazzino dell'Amiat in via Venaria ha preso fuoco.

Per entrambi gli eventi è ancora presto per dire se si possa trattare di eventi dolosi o di semplici incidenti. I funzionari del Corpo nazionale dei vigili del fuoco stanno effettuando tutti i rilievi necessari per cercare di dare una ratio a questi due eventi avvenuti nel torinese.

Segui la nostra pagina Facebook!