Quest'estate abbiamo avuto occasione di rivedere le puntate della prima stagione di Le tre rose di Eva e ieri sera la tanto attesa tv della seconda stagione è stata ripagata con un inizio che non ha deluso i fan della serie, pronti e carichi per godersi le novità della prima puntata.

Pubblicità
Pubblicità





Le tre rose di Eva, fiction trasmessa in prima serata su Canale 5, è ambientata a Villalba e ha come protagoniste le sorelle Taviani che hanno fatto vivere ai telespettatori emozioni forti.

Alla tenuta Primaluce, con panorami suggestivi e location in cui i vigneti fanno da cornice di un paradiso in cui tutti vorremmo vivere, abbiamo conosciuto la famiglia Taviani, una famiglia in cui primeggiano i valori della tradizione, dei sapori della terra e della tanta umanità.

Un'umanità che contrasta l'animo cattivo della famiglia Monforte, che da anni e a partire dalla morte di Luca si prende gioco della sorte con sotterfugi, segreti e tanti misteri.

Chi ha seguito la prima stagione di Le tre rose di Eva ieri sera durante la prima puntata ha ritrovato i suoi beniamini e ne ha conosciuto di nuovi: personaggi tetri e ambigui pronti a tutto per proteggere segreti, per ottenere vendetta e potere.

Aurora e Alessandro hanno avuto una bambina che hanno chiamato Eva, Tessa è sempre la solita cattiva ragazza, Vincenzo Camerana giura vendetta sulla tomba della figlia Viola, che in verità non è morta ed è tornata a Villalba con un nuovo look, in versione mora.

Pubblicità

Elena Monforte continua ad avere i suoi problemi di salute ed Edoardo è ancora innamorato di sua "cognata" Aurora.



Poco dopo la nascita della piccola Eva ad Aurora viene strappata la bambina mentre lei dorme, in una notte in cui Alessandro non è in casa. Aurora non si dà pace ed Edoardo cerca in tutti i modi di aiutarla a trovare Eva.



Tutta la puntata ruota attorno alla sparizione della bambina. La piccola è morta o si tratta di un rapimento?

Gli intrecci si susseguono, ogni scena è dipinta di noir e suspense. 

Ma saranno i nuovi personaggi di questa seconda stagione a rendere la puntata scoppiettante e ad alta tensione. Una nuova protagonista femminile, Veronica, si trasferisce a Pietrarossa e diventa la vicina di casa della famiglia Taviani. Veronica è sposata con Amedeo, vecchia conoscenza del paese, ritornato a Villalba dopo trent'anni.



Amedeo è il padre delle sorelle Taviani? Perché è tornato e soprattutto perché tutti sono spaventati del suo ritorno?

Pubblicità





Altro protagonista della nuova stagione è Filippo, ex carcerato figlio di Cesare e dell'ostretrica Silvia, new entry della fiction. Filippo è molto amico di Aurora ma non si capisce perché e da quando si conoscono. Ritroviamo una Laura (ex moglie di Cesare) senza un soldo e Alfredo, l'avvocato ormai radiato dall'albo, per nulla pentito delle sue passate malefatte, sempre infimo e doppiogiochista. C'è poi un direttore di banca che vuole uccidere Alessandro, un nuovo prete in paese coinvolto con Veronica che decanta vendetta….

Pubblicità

Tutti i personaggi mischiano le carte per confondere la verità. Chi è cattivo sembra buono, chi è buonoè ignaro di chi può fidarsi. Il passato spunta nuovamente per emergere con prepotenza e l'angoscia di chi guarda scena dopo scena aleggia in un noir a tinte forti.

Case labirinto in tipiche visioni notturne, scene in cui si aprono porte che poi si chiudono alle spalle dei personaggi senza far scoprire nulla. Destini che si intrecciano e la sete di vendetta è l'unica a far da padrona in tutta la puntata.

Di chi possono fidarsi Aurora e Alessandro?



La puntata termina con un vis à vis tra Viola e Aurora, che mentre cerca di riprendersi la sua piccola Eva viene sparata dalla sua nemica, ancora più cattiva di prima.

Un buon inizio per Le tre rose di Eva, che sicuramente lascerà i suoi fan con il fiato sospeso per tutta la stagione.

Non resta che attendere la seconda puntata che andrà in onda mercoledì 11 settembre. 

Leggi tutto