Erano i primi anni Novanta (chi ha avuto la fortuna di essere bambino in quei fantastici anni sicuramente se ne ricorderà!), esattamente il 22 e 23 Dicembre del 1991: Canale 5 trasmetteva per la prima volta quella che sarebbe diventata (e lo è tuttora) la favola "natalizia" televisiva per eccellenza. C'era una principessa dal carattere forte e determinato, un principe dagli occhi chiari in sella al suo cavallo, un cavaliere bianco, una strega, un'oca parlante e moltissimi altri personaggi incantati: era la favola di Fantaghirò!

Liberamente ispirata alla favola di Italo Calvino dal titolo "Fanta-Ghirò persona bella", la saga delle miniserie fantasy fa il suo esordio televisivo nel 1991 andando avanti sino al 1996.

La storia è semplice: C'era una volta (si, si apre proprio così, con la formula canonica pronunciata dalla voce di un narratore fuori campo) un Re. L'uomo è in fervida attesa di un erede maschio (ha già due figlie, le principesse Carolina e Caterina) ma il destino beffardo nello stesso tempo lo priva della sua consorte (che morirà di parto) e gli donerà la terza figlia femmina, alla quale verrà dato nome Fantaghirò. Il Re, intenzionato a sacrificare la creatura alla Sacra Bestia, viene fermato appena in tempo da un fulmine che andrà a recidere la spada inforcata dal Re (in procinto di sacrificare la principessina). Fantaghirò avrà così la possibilità di crescere, forgiando con gli anni quel suo carattere forte, ribelle e determinato che la contraddistinguerà.

La giovane principessa si opporrà ad un matrimonio combinato al quale lei e le sue sorelle (l'intelligente Caterina e l'avvenente Carolina) sono state destinate, venendo così bandita dal castello in cui vive.

I migliori video del giorno

L'incontro col Cavaliere Bianco prima e col principe Romualdo poi segneranno il corso della storia! Ovviamente, come ogni fiaba che si rispetti, dopo mille peripezie arriva il lieto fine e la principessa Fantaghirò sposerà il suo amato Romualdo mentre le sue sorelle andranno in spose ai due bei cavalieri Ivaldo e Cataldo. Altri personaggi entreranno, negli episodi successivi, in scena (tra tutti ricordiamo Tarabas, il bel principe delle tenebre) mentre i personaggi più amati e divertenti, la Strega Nera in testa, appariranno più volte nel corso dei capitoli successivi dell'epopea!

La formula del successo di questa saga epica consta di molti fattori, uno dei quali è la stupenda colonna sonora curata magistralmente dal Maestro Amedeo Minghi (indimenticabile la canzone "Mio Nemico" cantata da Rossana Casale!). Ma anche il cast dei vari episodi è un punto di forza,cast composto da attori del calibro di Kim Rossi Stuart (Romualdo), Mario Adorf (il Re padre di Fantaghirò), Angela Molina (nel doppio ruolo di Strega Bianca e Cavaliere Bianco), Brigitte Nielsen (la folle Strega Nera, antagonista principale della principessa in Fantaghirò 2), il bel Nicholas Rogers (Tarabas, Fantaghirò 3), Ursula Andress (Xellesia, madre di Tarabas), Horst Buchholz (il terribile Darke, Fantaghirò 4) ma soprattutto lei, la protagonista, la principessa guerriera Fantaghirò interpretata da Alessandra Martinez.

"Fantaghirò", dalla sua prima visione assoluta negli anni '90 è diventata la saga di Natale per eccellenza (viene spesso riproposta durante il periodo natalizio) ed anche quest'anno non può essere Natale senza l'epopea fantasy della principessa guerriera: per questo motivo il canale Mediaset Extra (canale 34 del Digitale Terrestre e 17 di Tivusat), da Sabato 14 Dicembre alle ore 12:00 riproporrà la saga per intero! Un'occasione unica per i bambini di oggi, che non hanno mai visto la serie ma anche per tutti coloro che non si stancheranno mai di vederla e rivederla (magari recitando a memoria le battute, come l'esclamazione di Fantaghirò "Verso la vittoria, la voglio e l'otterrò!") e soprattutto per i bambini degli anni Novanta, oramai adulti, che non hanno mai smesso di sognare e credere nelle favole!