La vittoria di Federico Ferrero torna a far parlare lasciando scie di dubbi e sospetti più che leciti.

Tutto è cominciato con una notizia pubblicata on-line troppo in fretta dalla Ansa: l'agenzia, infatti, avrebbe dato la notizia del vincitore di Masterchef molto prima che i giudici, in diretta tv, aprissero la busta che custodiva, da luglio, il nome del vincitore.



Almo Bibolotti, concorrente che ha partecipato contro Federico nella finalissima in diretta, si è lasciato andare a commenti critici nelle ore successive: "Una cosa strana che ho fatto notare senza ricevere risposta è che nel momento in cui si è deciso di dare lo stop alla preparazione dei piatti, si è anche stabilito arbitrariamente di fare uscire i miei piatti per prima, senza sorteggio.

Così Federico ha avuto ben 30 minuti in più per cucinare le sue portate. Mi assumo tutta la responsabilità di quanto sto dicendo e spero di avere presto una risposta".



La Magnolia avrebbe risposto alle accuse affermando che Almo avrebbe terminato le portate prima di Federico e che lo stesso Almo lo avrebbe riferito ai giudici di Masterchef.



Le critiche su Federico non si fermano a questo, infatti ci sarebbero delle foto on-line che testimonierebbero che il vincitore di Masterchef avrebbe collaborato, seppur nel 2012, con la Barilla, marchio che sponsorizza il programma: il conflitto di interesse potrebbe essere palese.



Federico avrebbe, infatti, collaborato con Barilla al progetto Healthcare Food Marketing organizzato da FerreroHCS, un progetto che si poneva come obiettivo la promozione della sana alimentazione.





Ma non è finita, infatti le critiche più pesanti arrivano quando si rende noto che un'agenzia di scommesse maltese, la Bet1128, ha dovuto bloccare tutte le scommesse sul vincitore di Masterchef perchè si riscontravano puntate anomale su Federico, superiori ai 20.000€ provenienti dal Milano, dove, probabilmente c'è stata un fuga di notizie:



"Abbiamo deciso di sospenderlo perché sono arrivate giocate anomale per quanto riguarda sia l'importo, molto elevato, che per quanto riguarda la tempistica.

Le puntate sono arrivate tutte insieme alle 2 del pomeriggio del 6 marzo: fino a quel momento era Almo il favorito, poi da lì in poi si è invertita completamente la tendenza con importi consistenti puntati su Federico. Le singole scommesse erano per entrambi i concorrenti dell'ordine di 400-500 euro, poi sono schizzate di colpo a 7-9 mila euro e tutte su Federico, cifre notevoli per un reality.

Alla fine abbiamo contato giocate complessive di 20 mila euro su Federico, circa il 90% delle puntate era su di lui".



Ma Magnolia non ci sta: infatti è notizia recente che è stata chiesta chiarezza, per il caso delle scommesse truccate, alla Magistratura. Respingono, comunque, tutte le accuse che sono state scritte dai media in questi giorni, affermando che non c'è stato nessun trucco e che la busta con il nome del vincitore era rigorosamente sigillata dal 27 luglio. Pochi minuti prima della trasmissione, fa sapere Magnolia, la busta sigillata è stata consegnta ad uno dei tre giudici, Carlo Cracco. In una nota fanno sapere, inoltre: "Le uniche persone a conoscenza del nome contenuto nella busta aperta in diretta televisiva e davanti al vasto pubblico presente ai Magazzini Generali di Milano, erano i tre giudici del programma che hanno scelto il vincitore tra i due finalisti dell'edizione, e i soli responsabili diretti del programma di Magnolia".





Intanto al sito di scommesse Bet1128 saranno richieste le liste degli scommettitori anomali per accertarne l'esistenza.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!