J-Ax e Suor Cristina, indubbiamente sono stati loro le stelle della seconda edizione del talent show The Voice.

Sulla giovane suora siciliana, salita alla ribalta delle cronache di tutto il mondo per la sua voce inaspettatamente splendida e talentuosa, si sono ormai spesi fiumi di parole, articoli di giornali e servizi televisivi. Mai nessuno, alla sua prima apparizione in tv, avrebbe scommesso un solo centesimo su quella ragazza che, chissà per quale motivo, aveva scelto di travestirsi da suora. E invece è bastato qualche minuto per capire che quello non era un travestimento, bensì la realtà. Infatti per la prima volta nella storia della televisione una "sposa di Dio" si è messa in gioco senza alcun timore di essere giudicata, semplicemente per realizzare un sogno cullato sin da bambina, raggiungere la fama e far conoscere a tutti le proprie capacità.

I due sono stati definiti "il diavolo e l'acqua santa", sinonimo di un binomio assortito ma perfetto. Il rapper ha sempre preso le difese della sua "protetta", non mancando di polemizzare, persino in diretta tv, con chi la attaccava. Ha, addirittura, incredibilmente, difeso il Padre Nostro che Suor Cristina, dopo aver vinto, ha invitato tutto lo studio e il pubblico di The Voice a recitare insieme a lei.

Ma, terminato il talent show, J-Ax ha importanti progetti per la suora siciliana, primo fra tutti la realizzazione di un disco di beneficenza i cui proventi vadano interamente ad un orfanotrofio brasiliano, al quale la vincitrice di The Voice è molto legata.

Il rapper milanese assicura tutto il suo impegno a tal proposito e la disponibilità non solo a non guadagnarci nulla ma, persino, a rimetterci le spese.

I migliori video del giorno

Un progetto senza dubbio ambizioso e di gran valore sociale che non potrà non piacere alla grande protagonista di The Voice 2014. #Musica