La sicurezza e la positività di Francesco Sole, sempre manifestate nel web e artefici del suo successo insieme a video su youtube e post-it, stanno svanendo: secondo quanto affermato dal suo "scopritore" Francesco Facchinetti infatti Francesco Sole si sarebbe sfogato con lui dicendogli che smette perché voleva solo divertirsi e far divertire, e che non capisce tutto l'odio che si è scatenato contro di lui dai cosiddetti haters.

Chi è Francesco Sole

Francesco Sole - al secolo Gabriele Dotti - è un ventenne balzato alla ribalta del grande pubblico grazie ai video girati e montati da lui stesso e condivisi sul popolare Youtube, a cui sono presto seguiti i famosi post-it che invece venivano pubblicati sulla sua pagina facebook. Pagina che - nel momento in cui scrivo - conta quasi 1.250.000 fan. Su Youtube record visualizzazioni totali che in questo momento sono più di 14 milioni.

I video diventano virali a tal punto che un giorno ne vede uno anche Francesco Facchinetti che ne rimane parecchio colpito: da lì poi il contatto fra i due e il successo in Televisione che porta Sole addirittura a Canale 5 dove Maria De Filippi lo vuole come co-conduttore del programma televisivo Tú sí que vales.

Il libro di Francesco Sole

Pochi giorni fa esce il libro del famoso youtuber: Stati d'animo su fogli di carta. Il libro è voluto proprio da Facchinetti e gli haters si scatenano.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV Gossip

Sempre esistiti per Sole che in un'intervista di qualche giorno fa ammetteva "non posso piacere a tutti, non piace a tutti neanche la Nutella" sono persone che lasciano commenti a volte anche offensivi e immotivati direttamente sul profilo del giovane ragazzo che si è costruito da sé. Nessuna raccomandazione per lui e sono molti i personaggi famosi che si schierano in sua difesa.

La difesa di Francesco Facchinetti e Selvaggia Lucarelli

Si scatena Facchinetti, il suo primo sostenitore: "Francesco" dice "quando avevo sei anni giocavo a calcio nella squadra di Mariano Comense.

Ero il bomber anche perché ero più alto di tutti, ma a 8 anni ho smesso perché i maligni dicevano che giocavo solo perché ero il figlio di Roby Facchinetti" (il cantante dei Pooh). "Non fare anche tu questo errore".

Interviene anche Selvaggia Lucarelli che per una volta ha parole buone in difesa di qualcuno: "si è fatto da solo, il successo che ha se lo è meritato". Conclude dicendo: "coloro che affermano che tanto i libri ormai vengono scritti da tutti mandino una foto della loro libreria, ci facciano vedere quanto leggono".

Qualche anno fa - ma forse è ancora così - i personaggi politici come quelli famosi a vario titolo sapevano di essere diventati celebri in base al numero di imitatori che avevano o in base a quanta satira scatenavano. Forse è ancora così e Francesco Sole potrebbe consolarsi pensando che più è odiato, più vuol dire che sta avendo successo. Per rimanere aggiornati sulle notizie di Gossip cliccate il tasto segui appena sopra il titolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto