Ancora un duro attacco ai danni di Barbara d'Urso, la conduttrice di Pomeriggio 5 e Domenica Live. Questa volta a parlare è il noto cantante Scialpi, il quale a seguito dei recenti avvenimenti televisivi delle trasmissioni condotte dalla presentatrice napoletana, ha definito 'sciacallaggio' il modo di fare televisione della d'Urso.

Il cantante ha scritto una lunga lettera diretta alla conduttrice, pubblicata sul proprio profilo Facebook, riferendosi nello specifico ad una trasmissione di Domenica Live del 24 febbraio 2013, quando lo stesso Scialpi era stato invitato esplicitamente e con una telefonata diretta ad essere ospite della trasmissione, per parlare di una grave patologia come l'Alzheimer.

L'artista ha contestato alla Barbarella nazionale di essere stato invitato per un motivo e poi durante l'intervista, la d'Urso gli ha fatto domande sulla chirurgia estetica, artista ormai in declino e coming Out, in assoluta esclusiva per il suo programma.

Scialpi ha dichiarato di essere stato coinvolto a sua insaputa in una 'melma putrida' orchestrata e organizzata in prima persona da Barbara d'Urso. Nel post pubblicato sul social, Scialpi ha anche allegato il link dell'intervista, per rinfrescare le idee della conduttrice ed ha poi aggiunto che lui era andato in trasmissione per parlare di una gravissima malattia che aveva colpito sua madre e raccontare la sua esperienza in modo tale da far partecipi coloro che hanno lo stesso problema e prendere spunto dai suoi consigli. L'intervista invece ha avuto un'altra piega con tutt'altri discorsi, legati a lui e alla sua posizione professionale e questo al cantante non è andato proprio giù.

I migliori video del giorno

Poi, riferendosi alle recenti critiche che la d'Urso ha subito nell'ultimo periodo, ha definito 'Televisione sciacallaggio' quella prodotta dalla conduttrice, un rivoltante cocktail di mistificazione e manipolazione sulle vite e le disgrazie altrui. Infine ha definito l'intervista un mezzo per fare share e lodare personaggi dello spettacolo, amplificando talenti che non possiedono. Un vero e proprio attacco diretto con una lettera che non lascia alcun dubbio all'interpretazione, forse scritta con qualche mese di ritardo, visto che la puntata in questione di Domenica Live, risale a quasi due anni fa.