Prendete uno studio televisivo storico come quello delle Iene, riempitelo di giovani commedianti pronti a intrattenere il pubblico con sketch da cabaret, aggiungete una conduttrice bella, brava e sopratutto simpatica e condite il tutto con del sano e nutriente sesso. La ricetta, che facile non è, è quella di xLove programma che si propone di abbattere il tabù del sesso, portandolo addirittura in prima serata!

In un paese dove chi mostra per sbaglio una tetta viene licenziata, non è certamente facile portare in programmazione un prodotto come xLove, un programma congeniale e molto particolare che affronta una delle tematiche più difficili da trattare (e non perché si è timidi) in una chiave asciutta, con la qualità di servizi creati da un team ormai rodato, quello de Le iene.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Se il pubblico l'aveva conosciuta, in volto, con Sex Education Show, programma delle reti Fox, Nina Palmieri la ritroviamo iena e conduttrice di questo particolare programma.

E mai conduttrice fu più adatta! La Palmieri, infatti, con la sua irriverenza, con il suo mettersi in gioco, riesce a toccare argomenti piuttosto complessi in una maniera tale da riuscire a farli comprendere ad un pubblico più vasto possibile.

Certo il taglio del programma è assai differente da quello ironico/scientifico di Sex Education Show, che era molto più vicino alla Televisione britannica che non a quella italiana, ma xLove sa difendersi abbastanza bene. Complice i servizi azzeccati (si vedano, a titolo di esempio, quelli sull'Hiv o lo straordinario viaggio di Serena/Luca) e gli intervalli comici che alleggeriscono e rendono gradevole la serata.

Tra i must da riguardare, se ve lo siete perso, il reportage sul mondo degli schiavi/padrone dove la iena si cala nei panni di uno slave per mostrare cosa voglia dire un'ora con una milf (pagata ben 500€).

I migliori video del giorno

Il programma, dunque, giungerà alla sua seconda puntata (terza se si conta quella dello scorso anno) e cercherà di replicare l'ottimo ascolto dell'appuntamento precedente, incrociamo le dita.