Ancora novità per quanto riguarda la soap più amata dagli italiani, Il Segreto. Dalle ultime imperdibili anticipazioni vedremo protagoniste le donne di Puente Viejo, che con i loro amori e i loro intrighi ci appassioneranno ogni giorno. Ma non solo. Una svolta importantissima sta per accadere e riguarda Gonzalo.

Gonzalo smette di essere prete

Il mese di maggio porterà delle svolte epocali nel Segreto. Una di queste riguarda sicuramente Gonzalo. Il ragazzo è stato scoperto da Don Celso, che ha rivelato a tutto Puente Viejo la sua vera identità. Ora tutti sanno che in realtà è Martin, il figlio di Pepa creduto morto.

Le reazioni sono state molto forti, soprattutto per quanto riguarda Francisca Montenegro, che si è trovata di fronte al figlio della sua rivale più odiata. Un brutto colpo, se pensiamo anche all'arrivo della vera Aurora al paese. Gonzalo, dopo aver riflettuto sul da farsi, deciderà di partire per la missione in America, sotto consiglio di Don Celso. Qui verrà a conoscenza di sconcertanti verità sul suo mentore. Pare che l'uomo si sia intascato i soldi della missione e abbia addirittura tentato di uccidere un sacerdote che avrebbe potuto smascherarlo. Deluso da questi eventi, Gonzalo tornerà e informerà i suoi cari della decisione. Non sarà più prete. Che cosa accadrà con la sua innamorata Maria?

Gonzalo e Maria torneranno ad essere amanti?

Per ora dovremmo aspettare. Anche se le anticipazioni di maggio del Segreto sono propizie per la coppia più amata, ci vorrà del tempo prima che torni la passione.

I migliori video del giorno

In un primo momento Gonzalo deciderà infatti di rispettare il matrimonio di Maria, come lei stessa gli aveva chiesto qualche puntata fa. In realtà Maria è solo spaventata dalle minacce di Fernando, che ha giurato di uccidere Gonzalo qualora scoprisse il tradimento della moglie tanto infelice con lui. Che cosa succederà? I due saranno finalmente felici insieme? Per saperlo e rimanere aggiornati su tutte le anticipazioni, cliccate il tasto 'Segui' che trovate in alto accanto al titolo.