Sono passati ormai alcuni giorni da quel 23 Agosto 2016, quando Victor, l'amato gatto di Marco Mazzoli, noto conduttore radiofonico di Radio 105 con il programma "Lo zoo di 105" e della moglie Stefania li ha lasciati. 

La lettera d'amore per Victor

Marco, il giorno dopo la scomparsa, scrisse sul noto social Facebook, una lettera molto commovente dedicata al loro amico a quattro zampe: "Sei stato un amico, un figlio, la mia gioia di non vedere l'ora di tornare a casa per giocare con te - scriveva il giorno dopo - non mi hai mai parlato ma con lo sguardo sapevo che eri li per me.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Anticipazioni Tv

Ti ho viziato e amato come mai nessuno al mondo...sei stato tu a scegliermi e non il contrario... Mi hai dato emozioni che solo chi ha un gatto sa comprendere. In questi diciotto anni ho fatto di tutto per tenerti qui con me, ma ora il tuo cuoricino ha deciso di fermarsi." Ha poi aggiunto.

"Mentre scrivo queste parole, sto ripensando a come ieri sera ti sei trascinato da me, per stare l'ultima notte insieme. Ti ringrazio per avermi lasciato un tuo bellissimo baffo vicino al telefono, e per essertene andato senza soffrire. Grazie per avermi insegnato ad amare, per avermi fatto provare l'amore vero, quello che non ti giudica e non ti critica. Ti porterò con me fino alla fine dei miei giorni". Con queste bellissime parole, lo speaker commosse il web.

L'amara scoperta

Il bel gattone, era un protagonista assoluto di una pagina a lui dedicata "Victor Mazzoli" su Facebook, nella quale Marco e Stefania raccontavano le sue gesta. Anche dopo la morte, la pagina è rimasta attiva. Ora in ricordo del "peloso"  pubblicano le richieste d'aiuto per i nostri amici a quattro zampe. Pochi giorni dopo, i due coniugi hanno scoperto però che la Clinica Veterinaria (di Miami dove vivono i Mazzoli), dava loro medicinali scaduti da mesi, per curare una malattia ai reni del micio, e quindi erano poco efficaci e dannosi.

I migliori video del giorno

Da qui hanno iniziato una battaglia legale, nella quale il giudice gli ha già dato ragione, ma in Florida la legge dice che la clinica deve rimborsare il valore dei medicinali scaduti, ed il valore dell'animale.....quindi un trovatello, come Victor, non vale nulla!!!! Ovviamente non cercano soldi per se stessi, ma per poter aiutare gli amici a quattro zampe che ne hanno bisogno (in un gattile a Miami).... "Non servirà a nulla, ma ho fatto ricorso, voglio raccogliere le firme e cambiare questa legge di ..... - scrive Marco in un post sui social - in America si può e andremo fino in fondo... è ora che questa legge cambi. Gli animali non sono delle cose come lo sono un paio di scarpe, e devono essere tutelati!!".

E quindi non ci rimane che aggiungere.... Grazie ragazzi e grazie Victor....