Emily Ratajkowski è una delle modelle più sexy del pianeta, ma nelle ultime settimane dell’accesissima campagna elettorale per le elezioni presidenziali negli Stati Uniti D’America è diventata anche una delle prime oppositrici di Donald Trump (è pronto a costruire il Muro con il Messico). La protesta contro il presidente eletto si è scatenata subito dopo le ormai note frasi sessiste contro le donne e non accenna a diminuire dato che la sexy modella ha postato una foto decisamente hot sul proprio Instagram con in allegato frasi al veleno destinate all'imprenditore.

"Il corpo è una mia scelta"

Emily Ratajkowski ha postato una splendida immagine in topless mentre stringe una rosa e con indosso solamente delle mutandine intime.

La motivazione di questo gesto, che ha provocato immediatamente un record di mi piace sul suo Instagram ufficiale, è che l’attrice e modella di origine inglese ritiene il suo corpo “Una mia scelta”, discostandosi così dalle battute sessiste e misogine attribuite a Donald Trump (vittoria predetta anche da Nostradamus). Non c’è soltanto Emily Ratajkowski che sta manifestando tutto il suo dissenso nel mondo dello spettacolo.

Tutti contro Trump "Pronti a emigrare"

Il regista Michael Moore ha provato ad entrare nella Trump Tower, ma è stato respinto dalla scurity. Attori del calibro di Chris Evans e Robert De Niro si dicono addolorati e senza parole con il secondo che “minaccia di emigrare” e siamo sicuri che non stesse propriamente scherzando. La protesta dunque impazza in tutto il paese con centinaia di arresti soprattutto dai giovani che avevano votato per la maggioranza la candidata democratica Hilary Clinton, ma nonostante ciò i grandi elettori conquistati da Trump contro tutto e tutti gli sono valsi la conquista della casa bianca dove si insedierà il prossimo 20 gennaio.

I migliori video del giorno

Certo, se tutte le proteste fossero come quella di Emily Ratajkowski ( è stata una bufola il suo hackeraggio?) forse anche i sostenitori di Hilary Clinton potrebbero ritenere la loro sconfitta meno amara.