Si confermano emozionanti le anticipazioni della soap spagnola Il Segreto, le cui trame, come vedremo anche nel serale del 3 novembre 2016, sono incentrate sul comportamento di Alfonso Castaneda. Dopo essere stato per molti anni, un marito ed un padre esemplare, continuerà invece con i suoi intrighi e tradimenti, che avranno mollte consegienze negative sulla sua vita e sul suo rapporto di coppia. Il locandiere, dopo essere stato scoperto da un certo Benedicto durante un incontro amoroso con la sua amante Hortensia, è ora ricattato dall'uomo che esige da lui una somma di denaro per non raccontare tutto ad Emilia. Il locandiere non ha la cifra richiesta e per procurarsela, arriva ad elaborare piani incredibili, contro i suoi cari.

Alfonso deruba Emilia?

Alfonso ed Hortensia, chiusi in una stanza d'albergo alla Puebla, sono stati sorpresi ed aggrediti da un rapinatore di nome Benedicto che qualche giorno dopo, arriva alla locanda e ricatta Alfonso: lui li ha visti insieme in intimità, quindi, se non vuole che riveli tutto ad Emilia, dovrà versargli una somma di denaro. Il Castaneda, non ha tutti quei soldi e non sa cosa fare. Per procurarseli, egli arriva a pensare di derubare Emilia, sottraendole i risparmi da lei messi da parte per acquistare una nuova casa coniugale. Poi rinuncia.

Ramiro aggredito da Alfonso?

Alfonso, terrorizzato all'idea che la verità venga a galla, arriverà poi a pensare di rapinare suo fratello Ramiro quando quest'ultimo farà ritorno a Puente Viejo dopo essere stato in banca per prelevare i suoi risparmi.

I migliori video del giorno

Alfonso allora, lo attende nascosto dietro una siepe, con un bastone in mano per colpirlo e derubarlo.

Ramiro però, è un ex militare dei corpi speciali della guardia reale e, grazie a dei rumori intorno a sè, scopre facilmente Alfonso, prima che lui lo colpisca. Le spiegazioni che il locandiere darà a suo fratello prima di andarsene a gambe levate, saranno credibili.

Emilia affronta Hortensia, che cade in trappola

Alfonso, facendosi un esame di coscienza, è disgustato di se stesso e confessa tutto alla moglie, iniziando dai retroscena del suo tradimento con Hortensia - la loro  crisi coniugale in cui la donna si è insediata -  per arrivare poi, al furto dei soldi di Emilia ed all'idea di rapinare Ramiro. Emilia, infuriata con il marito e disgustata dai suoi inganni, decide di aiutarlo ugualmente a risolvere i suoi problemi; d'accordo con lui ed il cognato, sarà lei ad affrontare Hortensia, con la quale, arriveranno alle mani.

Emilia infatti, dopo averle espresso il suo disprezzo, le darà un paio di ceffoni in pieno volto ma la Tejera. afferrerà un  affilato tagliacarte per minacciarla. L'arrivo di Benedicto, il ricattatore, interrompe la lite tra Emilia ed Hortensia ma dopo di lui, ancora ignaro di essere caduto in trappola, arrivano i gendarmi, che li arresta. Entrambi.

Il coraggio della Ulloa, permette infatti di scoprire che Hortensia è complice di Benedicto e che ha sedotto Alfonso solo per poterlo ricattare.