Che fine ha fatto Eleonora Brigliadori? La tanto decantata soubrette televisiva sembrerebbe essersi allontanata dalla televisione da qualche anno, dopo essere stata oggetto di molteplici scandali televisivi ed aver partecipato, come concorrente, all'Isola dei Famosi 2011

Che fine ha fatto Eleonora Brigliadori?

Eleonora Brigliadori nasce a Milano nel 1960 e dedica la sua vita, sin da giovane, al mestiere di attrice, conduttrice e annunciatrice televisiva.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Anticipazioni Tv

Nel 2011 ha partecipato come concorrente al noto reality show L'Isola dei Famosi. E poi? Sappiamo che in questi ultimi anni la Brigliadori si è dedicata ad un'intensa lotta contro il cancro, screditando i metodi e le cure scientifiche.

L'ex attrice, infatti, è una grande sostenitrice del metodo hamer, secondo cui "la malattia è un fatto psichico". Questa metodologia si basa su un numero di "cinque leggi della biologia" per il quale ogni malattia sarebbe scatenata - secondo Hamer - da un conflitto interno che si ha in seguito al verificarsi di un evento spiacevole.

La signora Brigliadori, durante una puntata del "Maurizio Costanzo Show", si è scagliata contro tutta la comunità scientifica per difendere il metodo Hamer, con Maurizio Costanzo che è stato costretto ad invitarla ad uscire dallo studio televisivo.

Il servizio de "Le Iene"

Durante un rito di purificazione della Brigliadori, Nadia Toffa è intervenuta con le telecamere chiedendo spiegazioni in merito alle teorie tanto decantate dalla soubrette in tv. Il servizio realizzato da "Le Iene" avrebbe smascherato l'ex soubrette, facendo notare che la signora avrebbe ricevuto dei soldi in cambio di questi riti di purificazione o per delle consulenze in merito alle guarigioni dal cancro senza l'uso della medicina tradizionale, come ad esempio la chemioterapia.

I migliori video del giorno

La Brigliadori, però, avrebbe reagito male all'intervento della Toffa, urlandole addosso e invitandola ad andare via, dichiarando anche che lei stessa sarebbe guarita in passato da alcune patologie maligne, grazie all'applicazione di una semplice pomata.