Gli inviati de 'Le Iene', si sa, vengono spesso offesi e aggrediti. Lo sa anche Nadia Toffa che, recentemente, è stata assalita dall'ex showgirl Eleonora Brigliadori. Questa si è indignata per il servizio intitolato 'Consigli maligni di una showgirl', mandato in onda ieri, 2 ottobre 2016.

Eleonora Brigliadori contraria alla chemioterapia

È ormai noto a tutti che Eleonora Brigliadori contesta la chemioterapia, essendo convinta che il cancro va curato con metodi alternativi alla medicina tradizionale.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Le Iene

Eleonora è una fervente seguace del metodo Hamer, ideato da un medico tedesco poi radiato dall'ordine dei medici. Il programma 'Le Iene' ha voluto fare un po' di chiarezza sulla vicenda, anche perché c'è in gioco la salute di tantissime persone.

Si è cercato di scoprire il motivo per cui la Brigliadori segue un metodo che si fonda su una teoria ritenuta 'inaffidabile' dalla comunità scientifica. Sembra che Eleonora sia solita invitare i malati di tumore a non sottoporsi alle sedute di chemioterapia, esortandoli ad affidarsi ai metodi alternativi.

Il servizio de 'Le Iene', mandato in onda ieri, ha lasciato di stucco molte persone perché Eleonora Brigliadori ha aggredito l'inviata Nadia Toffa. In fin dei conti, quest'ultima voleva solo ottenere delle delucidazioni al riguardo, visto che si tratta di un argomento estremamente delicato. Dopo il servizio de 'Le Iene', molte persone hanno iniziato a criticare l'ex showgirl sui suoi profili social. Vengono contestate anche le sue parole scritte sui social, ovvero quelle che esortano i malati di tumore a non sottoporsi alla chemio.

I migliori video del giorno

Metodo Hamer sempre demonizzato dalla medicina tradizionale

Sembra che Eleonora Brigliadori, ribattezzata da molti la 'guru delle medicine alternative', sia stata attaccata non poco sui social. Quel servizio de 'Le Iene', del resto, non è stato proprio gradito dall'attrice, definendolo 'bufala mediatica'. La medicina tradizionale ha sempre stigmatizzato il metodo Hamer ma la Brigliadori lo reputa idoneo a guarire le neoplasie, visto che lei stessa l'ha usato per curare un cancro al seno che l'aveva colpita tempo fa.