Il piccolo schermo attrae sempre più anche le grandi star del cinema, ed era solo questione di tempo prima che un attore alla ribalta come Tom Hardy, avesse la sua Serie TV. taboo era attesa nei primi giorni di quest’anno e c’erano grandi aspettative intorno, ma qualcosa sembra essere andato storto. La critica e anche il pubblico hanno espresso qualche perplessità, per quello che potrebbe rivelarsi il primo flop dell’attore inglese.

Pubblicità
Pubblicità

Trama e info su Taboo

Dopo i grandi successi hollywoodiani, Tom Hardy era già tornato in una serie TV interpretando Alfie Solomons in Peaky Blinders. Era entrato a far parte del cast nella seconda stagione e il suo ingresso aveva riscosso consensi sia di pubblico che di critica. Il passo successivo è stato quindi quello di fare una serie tutta sua di cui non solo è protagonista ma anche autore. Il risultato è Taboo: otto episodi prodotti da Ridley Scott in onda dal 7 gennaio su BBC One e dal 10 sulla rete americana FX.

Pubblicità

Tom Hardy veste i panni di James Keziah Delaney, uomo ritenuto morto, ma che dopo diversi anni passati in Africa, torna in una Londra di inizio ‘800. Il suo rientro in patria ha però un obiettivo ben preciso: prendere le redini dell’impero navale del padre, a qualunque costo. Ne viene fuori un personaggio losco, che non si fida di nessuno e non si fa scrupoli nell’ottenere ciò che vuole.

Quello che non convince è la sceneggiatura composta da dialoghi per frasi fatte e una trama un po’ già vista del figlio pentito che ritorna e che dà il via a una sorta di vendetta personale nei confronti del mondo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV

Variety ha stroncato la serie scrivendo: “Taboo si impegna troppo a vendere al pubblico un'interpretazione seriosa, ma fallisce ogni tentativo di offrire alcuna sostanza”. Che sia da considerarsi quindi il primo flop di Tom Hardy?

Dopo Taboo il ritorno al cinema

Se questa serie televisiva non porterà il successo sperato, Tom Hardy ha già di che consolarsi. E’ uno degli attori più attivi e ricercati degli ultimi anni.

Da ricordare l’interpretazione di Bane in The dark knight rises, nonché l’antagonista di Di Caprio in The revenant che gli ha fruttato la prima candidatura agli Oscar. Grande successo ha ottenuto riprendendo il ruolo che fu di Mel Gibson in Mad Max Fury Road. Ruolo che riprenderà nel sequel della saga, Wasteland.

Nel mentre lo rivedremo al cinema nel nuovo colossal di Christopher Nolan, Dunkirk. Ancora da confermare, ma voci lo vorrebbero come nuovo James Bond al posto di Daniel Craig.

Pubblicità

Già certo invece il suo cameo nell’ottavo episodio di Star Wars. Insomma, se anche Taboo non dovesse andare secondo le aspettative, il bravo Tom potrà rifarsi velocemente.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto