Quando inizia Ballando con le stelle 2017 in tv? Le ultime anticipazioni sul programma del sabato sera di Raiuno condotto da Milly Carlucci rivelano che la Rai ha scelto di far slittare la data d'inizio che inizialmente era prevista per sabato 18 febbraio, ossia la settimana successiva alla finale del Festival di Sanremo condotto dalla coppia Conti-De Filippi. Per quale motivo lo show della Carlucci slitterà rispetto alla data prevista? Ecco tutta la verità.

Rimandato Ballando con le stelle 2017 in tv

A quanto pare la Carlucci e il suo team di autori non sarebbero ancora riusciti a concludere tutti i contratti con i concorrenti vip che sono stati contattati per questa dodicesima edizione di Ballando con le Stelle: ecco allora che tale imprevisto ha portato la produzione a chiedere a mamma Rai di far slittare di un paio di settimane la partenza ufficiale in tv che a questo punto non è fissata più per sabato 18 febbraio.

E allora quando sarà trasmessa la prima puntata dello show di Milly Carlucci?

Le anticipazioni ufficiali sulla programmazione rivelano che il primo appuntamento andrà in onda (salvo ulteriori cambiamenti di palinsesto) sabato 4 marzo e nel frattempo le settimane successive alla finale del Festival di Sanremo andranno in onda degli speciali musicali che inizialmente erano previsti per il mese di marzo, come ad esempio quello dedicato al grande Lucio Dalla.

Svelati i primi concorrenti di Ballando con le stelle

Intanto, però, trapelano nuove anticipazioni su quelli che saranno i concorrenti vip ufficiali di questa dodicesima edizione dello show di Raiuno: tra i nomi che al momento sembrano essere confermati, vi è quello dell'attrice Martina Stella e quello di Simone Montedoro, uno dei protagonisti della fiction Don Matteo, tra i volti più amati in assoluto dal pubblico della tv di Stato.

Ancora nessuna conferma sulla presenza di Maria Bouzas, alias donna Francisca de Il Segreto, la quale se accettasse l'invito della Carlucci dovrebbe abbandonare per un po' di tempo il set della soap opera spagnola.