Antonia Klugmann: sarà lei il quarto giudice nella prossima edizione di Masterchef Italia. Una presenza femminile che finora era mancata nel talent culinario in onda su Sky. Dopo l'arrivo dello chef Antonino Cannavacciuolo, amato e noto al pubblico per "Cucine da incubo", gli autori hanno dovuto cercare qualcuno che potesse sostituire Carlo Cracco, vero simbolo del programma. Lo chef più bello della tv italiana infatti ha lasciato, almeno per il momento, il programma per dedicarsi all'apertura del suo nuovo ristorante a Milano.

Un vuoto importante da colmare. E la scelta è ricaduta sulla 38enne triestina, che dal 2014 guida la cucina del ristorante L'Argine di Vencò, a Dolegna del Collio (Gorizia): una stella Michelin dopo pochi mesi e un grande futuro davanti a lei. Un futuro fatto anche della popolarità che la tv le garantirà.

Ecco chi è Antonia Klugman

Antonia Klugmann era già stata ospite del programma nella finale della quinta edizione. E per Masterchef 7 sarà il quarto giudice insieme ai confermatissimi Joe Bastianich, Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo.

A lei l'arduo compito di fare dimenticare Cracco, il più temuto ma anche il più amato (soprattutto dalle donne) giudice del talent. Ma chi è Antonia Klugmann? Friulana, il suo amore per la cucina è scoppiato durante gli studi. Frequentava l'Università di Giurisprudenza a Milano, ma a un certo punto, a 22 anni, il richiamo dei fornelli è diventato troppo forte. E così ha deciso di accantonare gli studi e dedicarsi anima e corpo alla sua grande passione.

La sua cucina

Nel 2014 ha realizzato il sogno di una vita aprendo un ristorante nella provincia di Gorizia: un locale diventato subito rinomato e stellato Michelin.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Masterchef

Per lei nel 2015 anche il premio Novità dell’anno per la guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso. E nel 2017 un nuovo importante riconoscimento per lei, a testimonianza di una carriera in ascesa: il titolo di cuoca dell’anno assegnato dalla Guida Espresso dei ristoranti d’Italia. La sua è una cucina all'insegna della semplicità, dove l'elemento vegetale ha un ruolo chiave. Non per niente appena fuori dal suo ristorante c'è un piccolo orto: un orto che lei stessa ha definito un laboratorio, dove nascono le idee dei suoi piatti.

Ora vedremo se, dopo avere conquistato i palati degli ospiti del suo ristorante e quelli raffinati dei critici, saprà conquistare anche il cuore del pubblico televisivo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto