I programmi domenicali, come quelli che trasmettono negli altri giorni, sono vicini al termine per la pausa estiva. L'Arena di Massimo Giletti, anche ieri, è stato il programma più visto nel pomeriggio televisivo. Super puntata, con ospiti l'esponente di Alternativa Popolare Maurizio Lupi, il giornalista e direttore del TG4 Mario Giordano ed il leader della Lega Nord Matteo Salvini. Si è parlato di vitalizi e di legittima difesa e non sono mancati dei momenti di tensione in studio, tanto che il presentatore è stato costretto ad un certo punto ad ordinare lo spegnimento dei microfoni degli ospiti.

L'Arena, nella giornata di ieri, ha tenuto incollati davanti alla tv ben 3.307.000 spettatori pari ad uno share del 19.8%. Sarà lui il sostituto di Pippo Baudo l'anno prossimo? Non si sa, ma i numeri parlano chiaro: Giletti, piaccia o meno, è (da anni) il re della domenica pomeriggio.

Giletti parla di vitalizi e legittima difesa

Ieri in studio a L'Arena ospiti Matteo Salvini, Mario Giordano e Maurizio Lupi. Il segretario della Lega Nord, durante il suo ingresso in studio, ha tenuto una diretta su Facebook, dove ha parlato della candidata alle presidenziali Marine Le Pen (poi sconfitta al ballottaggio da Macron), dei telegiornali che non gli danno spazio e poi, una volta dentro, ha salutato Giletti, gli altri ospiti ed ha fatto le foto con alcune persone del pubblico.

Si è partiti con un confronto con l'avvocato Filippo De Jorio ex consigliere regionale che prende un vitalizio di 4500 euro.

Un dibattito simile, c'è stato già in una puntata di Domenica Live, come ricordato da De Jorio ad inizio puntata e tra gli ospiti c'era sempre il direttore del TG4. L'ex consigliere ce l'ha con Mario Giordano per il libro "Vampiri", che denuncia i vitalizi dei politici e che, secondo l'avvocato, distoglie l'attenzione dai problemi "reali".

All'improvviso in studio, c'è stato il caos e tra gli ospiti si è assistito ad un vero e proprio scontro verbale, ma Giletti ha immediatamente spento i microfoni alle persone presenti; eccetto quello di Lupi al quale il presentatore ha dato la parola in quel momento. Lo scontro è continuato e De Jorio, infastidito dalle critiche di Giordano e Salvini, ha lasciato anticipatamente la trasmissione, nonostante Giletti gli abbia chiesto insistentemente di rimanere.

Si è parlato anche di legittima difesa e della nuova legge approvata in Camera qualche giorno fa. In collegamento è intervenuto il ristoratore di Lodi Mario Cattaneo, che per difendersi, ha ucciso un ladro con il fucile. Salvini ha manifestato il suo appoggio all'autore del gesto ed ha detto che, se andrà al governo, approverà una legge sulla castrazione chimica per chi violenta donne e bambini, obbligo di lavoro per i condannati in via definitiva e regole più severe sull'immigrazione clandestina.

La D'urso piange per gli ascolti?

Domenica Live, che concluderà contemporaneamente a L'Arena il giorno 28 maggio, ieri ha festeggiato i 60 anni della conduttrice Barbara D'urso, che si è calata nei panni degli ospiti, piangendo lei questa volta.

Ebbene sì, nel giorno del suo compleanno, gli autori le hanno dedicato un videoclip dove le hanno ricordato della morte della madre quando la presentatrice aveva solo 11 anni e del tradimento dell'ex marito per un'altra. Alla fine, a farle visita in studio, è entrato il suo primo amore e la puntata è finita con la telefonata di auguri di Maurizio Costanzo. Pertanto, come ogni domenica, ieri il programma L'Arena ha vinto negli ascolti.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la pagina Barbara D'Urso
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!