Ricordate Twin Peaks? La serie Tv del 1990 dal nome del paesino situato tra le montagne nello stato di Washington? L'appuntamento da non perdere sia per le madri che per le figlie di allora, il mistero da scoprire era: chi aveva ucciso Laura Palmer, la ragazza ritrovata avvolta in un telo di plastica sulle sponde del lago Black?

Allora non sintonizzarsi sulla serie e vedere altro significava non riuscire poi a seguire le conversazioni, la mattina dopo, con gli amici e i colleghi di lavoro. Il maestro e regista david linch infatti inchiodava davanti alla Tv milioni di fan creando un nuovo mito.

Torna Twin Peaks dopo un quarto di secolo

Ebbene si, torna in Tv per la terza stagione, dopo venticinque anni, non sarà un sequel ordinario ma pieno di sorprese, intanto il primo episodio è andato in onda ieri sera, lunedì 21 maggio, in contemporanea negli Stati Uniti e in Italia su Sky Atlantic, in piena notte.

Twin Peaks sarà presentato al Festival di Cannes, fuori concorso giovedì 25 e il cast degli attori che saranno sul red carpet è impressionante: ci saranno gli attori del 1990 e anche nuove entrate, David Linch sarà Gordon Cole, il capo dell'agente Cooper all'Fbi .

Il film è stato girato nei dintorni di Washington e Los Angeles in circa tre mesi e molti attori non sapevano nemmeno chi sarebbero stati i loro partner durante le riprese, infatti nessuno aveva potuto leggere la versione integrale della sceneggiatura nata dalla mente di Linch con l'aiuto di Mark Frost, e dopo le riprese gli attori hanno dovuto firmare dei documenti in cui giuravano di non rivelare nulla della trama finale.

Uno degli attori intervistati ha dichiarato che David Linch è un regista che sa perfettamente quali emozioni vuole in ogni scena, egli sa creare mondi tra realtà e fantasia facendo alla fine prevalere sempre il sentimento, mentre i dialoghi degli attori sono sempre molto ricercati e misteriosi.

Domenica scorsa è andato in onda su Sky Arte HD un documentario presentato a Venezia dal titolo David Linch The art life, nel film il regista racconta gli anni della sua formazione artistica, dall'infanzia, via via fino alle tappe della sua carriera fino a diventare uno dei più bravi cineasti mondiali.

Molti si chiedono perchè Twin Peaks sarà a Cannes, dato che è un film per la Tv, sappiamo tutti che il cinema non è più quello di una volta cioè d'autore mentre la Tv è molto cambiata e in meglio.

Ci si augura che Linck possa continuare e per molto tempo la sua attività!

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!