La querelle Massimo Giletti - Rai si arricchisce di un nuovo capitolo, che, a questo punto, potrebbe anche essere l'ultimo. E' stato il neo direttore generale della Rai, Mario Orfeo, ad annunciare che il conduttore piemontese avrebbe deciso di non rispondere in alcun modo all'offerta che l'azienda gli aveva messo sul piatto subito dopo la chiusura dell'ultima stagione televisiva: "Giletti non ci ha fatto sapere più nulla", ha dichiarato Orfeo in occasione dell'ultimo consiglio di amministrazione dell'azienda di viale Mazzini, "la nostra proposta è scaduta".

Pubblicità
Pubblicità

Da parte di mamma Rai, insomma, la chiusura nei confronti del giornalista e conduttore 55enne appare ormai definitiva. Ma in cosa consisteva esattamente la proposta a cui ha fatto riferimento Orfeo?La proposta dell'azienda prevedeva una serie di prime serate e alcuni speciali

Ma perchè la Rai è dovuta arrivare a questo braccio di ferro con Massimo Giletti? Tutto è nato dalla decisione di chiudere "l'Arena", il talk show del pomeriggio domenicale di rai uno campione di ascolti; questa decisione, figlia della politica adottata dal nuovo direttore Orfeo, era arrivata un po' a sorpresa, e all'insaputa dello stesso Giletti, il quale avrebbe appreso la spiacevole novità soltanto tramite la stampa. Da lì è seguito il piano, a mo' di compensazione, di affidare al conduttore qualcosa di diverso: alcune prime serate su Rai uno, per lo più eventi musicali sulla stregua dello speciale su Mogol andato in onda la scorsa stagione e condotto proprio da Giletti, più la possibilità di realizzare alcuni reportage di guerra da fronti dove siano impegnati i contingenti italiani.

Giletti: "La squadra è forte perché coesa. La Juve non può ... - juventusmania1897.com
Giletti: "La squadra è forte perché coesa. La Juve non può ... - juventusmania1897.com

Questa era l'offerta messa sul piatto dalla Rai, che però a quanto pare non è stata sufficiente.

Ma perché rinunciare a un programma di successo come l'Arena, che garantiva settimanalmente una media di 4 milioni di ascoltatori? A spiegarlo è stato lo stesso Mario Orfeo, che ha parlato della necessità di uniformare le logiche che guidano i palinsesti domenicali delle tre reti Rai: "Vogliamo fare un'informazione di carattere diverso e diversificare sui vari canali.

Pubblicità

Intrattenimento di qualità con la Parodi su Rai uno, satira e divertimento con Luca e Paolo su Rai due, informazione con Lucia Annunziata su Rai tre".

Quale sarà il futuro di Giletti? A questo punto scatta una domanda ovvia: cosa farà il conduttore torinese la prossima stagione televisiva? Potrebbe tornare attuale l'idea di affiancare su Canale 5 Barbara D'Urso alla conduzione di Domenica Live, ipotesi che pure la conduttrice mesi fa aveva categoricamente escluso ma che oggi non appare più così remota, oppure potrebbe verificarsi un approdo di Giletti a La 7.

Di certo per il momento c'è solo che la frattura con la Rai appare ormai insanabile.

Leggi tutto