Il 5 luglio, a Montecarlo, saranno svelati i palinsesti autunnali delle reti #Mediaset (free e pay). Non trapelano notizie clamorose per quanto riguarda la programmazione, anche se potrebbero esser fatti annunci importanti riguardo a nuovi format (in primis quello con Raz Degan) e trasmissione storiche (quasi certo il ritorno in tv di Scommettiamo Che con Nicola Savino e la probabile Michelle Hunziker). Ma le novità, secondo quanto ci risulta, dovrebbero essere anche riconducibili ad evoluzioni tecnologiche dell'azienda di Cologno Monzese.

Mediaset Play, il nuovo sistema dei contenuti

Piersilvio Berlusconi aveva chiesto ai suoi di costruire un modello di televisione proiettata anche su piattaforme diverse da quelle tradizionali, sulla falsa riga di quanto fatto dalla Rai con Rai Play, gioiellino della tv pubblica (e soprattutto dell'ex direttore generale, Antonio Campo Dell'Orto, sostituito da Mario Orfeo). Ebbene, così come avviene per la stessa Rai Play, anche #Mediaset Play (al momento dovrebbe essere questo il nome della piattaforma over the top di casa Mediaset) darà la possibilità di fruire di tutti programmi delle reti Mediaset, sia live che on demand, con un sistema unico ed integrato (attualmente i contenuti on demand dell'azienda sono veicolati su due app, non molto apprezzate, che sono Mediaset Fan (con cui si ha la possibilità di accedere a contenuti selezionati on demand e di guardare il live di tutti i canali del gruppo) e Video Mediaset (incentrata sui video on demand della programmazione Mediaset).

Rai Play, Premium Play, Netflix, Sky Go. Il web che avanza.

Questa mossa permetterà, quindi, a Mediaset di raggiungere un target meno tradizionale e più collegato alla rete internet e sul web anziché alla televisione, raggiungendo magari quella fetta di mercato pubblicitario ancora non del tutto raggiunto dai canali web di Mediaset. Quest'ultima ha dato priorità per questa avanzata tecnologica ai proprio clienti pay di Mediaset Premium con Premium Play e con Infinity.

La Rai è presente, come detto, con l'ottima Rai Play. Sky, invece, ha già compiuto il grande passo con Sky Go (per gli abbonati alla tv) e Now TV (non collega all'abbonamento satellitare). I nuovi player del mercato via rete sono senza dubbio Netflix e Amazon Prime Video.

Nella conferenza stampa prevista per il 5 luglio avremo sicuramente maggiori dettagli circa il lancio del nuovo servizio via web di Mediaset, che ovviamente prevederà anche un'apposita app per godere dei contenuti su dispositivi Android ed iOS.

Segui la nostra pagina Facebook!