Reduce dalla release del suo nono album di inediti, la 'Principessa del Pop' alias Britney Spears si è aperta in una nuova intervista, per celebrare il decimo anniversario della pubblicazione del suo album più controverso e rivoluzionario, dal titolo 'blackout'.

Britney, a 10 anni di distanza dal 'Blackout'

Una delle notizie più battute, nelle ultime ore, dai principali siti d'informazione nostrani ed internazionali vede la 'Principessa del Pop', alias Britney Spears, aprirsi in una nuova intervista, in occasione della celebrazione del decimo anniversario della release di 'Blackout', uno degli album più controversi e rivoluzionari nella storia della musica: pubblicato nel lontano 2007, 'Blackout', che vanta l'illustre produzione musicale di Danja, è il primo album per cui Britney Spears abbia lavorato anche nelle vesti di produttore esecutivo, e non solo da cantante.

Tra i temi principali affrontati nella track-list del disco, considerato dalla fanbase spearsiana 'la Bibbia del Pop', vi sono l'amore, il sesso e la lotta di 'The Legendary Ms. Britney Spears' con i mass-media e la pressione mediatica.

'Blackout' è il racconto musicale del periodo più buio della vita della cantante statunitense made in Louisiana e rappresenta la risposta di Britney Spears alla pressione mediatica ricevuta a seguito della divulgazione di immagini e notizie concernenti aspetti della vita privata della cantante, come la sofferta separazione dal marito Kevin Federline (con cui Ms. Spears ha avuto i figli Sean Preston e Jayden James), la dipendenza dalle sostanze stupefacenti e dagli psicofarmaci, l'improvviso aumento del peso corporeo, il ricovero ospedaliero forzato in TSO, e la rasatura a zero dei capelli, che ancora oggi viene ricordato come il gesto più shockante che la storia della Musica Pop ricordi.

'Blackout' non è un semplice disco, ma è da ritenersi un vero e proprio resoconto di vita; ad oggi, l'album più cupo della discografia di Britney Spears è stato aggiunto agli archivi della 'Rock & Roll Hall Of Fame & Museum' (Sala della gloria e museo del rock and roll) che è dedicato alla memoria di artisti, opere, ingegneri dell'arte in genere, personalità di spicco, che hanno influenzato nel corso degli anni l'industria musicale.

'Blackout' ha ottenuto ottimi riscontri dalla critica musicale, non a caso 'Rolling Stone' lo ha definito ''il secondo album più influente nella storia della musica Pop, dopo 'Thriller' di Michael Jackson''. Nel 2016, Britney Spears ha pubblicato il suo nono album di inediti, dal titolo 'Glory', che rappresenta la rivincita personale ed artistica della cantante, la quale nelle ultime foto pubblicate via social-media appare felice, in una ritrovata forma fisica perfetta.

L'intervista che celebra il decennale di 'Blackout'

Il prossimo ottobre, l'album più rivoluzionario della discografia di Britney Spears, compierà i suoi primi 10 anni di successi, motivo per il quale Britney Spears, figlia metaforica di Madonna e Michael Jackson, si è concessa per un'intervista pubblicata da 'The Fader': ''Blackout rappresenta la mia prima collaborazione con Danja, il quale mi ha dato la possibilità e la libertà di lavorare su sonorità ed influenze urban; lavorare con lui mi ha ispirato tanto, mi ha dato la possibilità di cantare di più, allenando la mia voce in modalità che io non conoscevo. L'elemento magico di 'Blackout' è la semplicità; non è un album pensato...ho semplicemente fatto ciò che sentivo, e ciò ha funzionato. A volte fare di meno può aiutare ad avere di più. Ancora oggi sono solita esibirmi in 'Freakshow', durante il mio 'Britney: Piece Of Me' residency-show di Las Vegas... è una delle mie canzoni preferite e non è mai diventata un singolo... è divertente e mi dà la possibilità di rendere partecipativamente attivo il pubblico'... è sfacciata! Oh yeah, io amo tutto ciò che è sfrontato!''

Segui la nostra pagina Facebook!