In un articolo precedente dal titolo "Il Trono di Spade 8: il Re della Notte ricorda", abbiamo parlato di quali siano le reali intenzioni del leader degli Estranei. La cosa che dobbiamo evidenziare è che costui non è una creatura senza intelligenza, ma un essere calcolatore e potente. Egli ha nella sua mente un preciso obiettivo ed ha anche un piano ben concepito su come raggiungere questo obiettivo. Tutto questo però non significa che il Re della Notte non possa essere ucciso.

Ne Il Trono di Spade l'esercito dei Non Morti è stato creato dal Re della Notte

Dopo tutto quello che abbiamo visto durante la settima stagione de Il Trono di Spade, il Re della Notte sembra essere invincibile.

Ha un esercito enorme, tre giganti, un drago non morto e soprattutto ha abbattuto parte della Barriera. Non c'è quindi più nessun impedimento tra i non morti e gli esseri viventi.

La cosa più spaventosa è che ora il Nord e tutti i Sette Regni sono pieni di cadaveri che stanno aspettando di essere aggiunti al crescente esercito dei non morti. Tra gli esseri umani esiste qualcuno in grado di sconfiggere una forza distruttiva così potente? Noi abbiamo alcune idee, e vale la pena sottolineare, che c'è qualcosa che i nostri eroi hanno appreso durante l'episodio "Oltre il Muro". Hanno infatti scoperto che se un Estraneo viene ucciso, tutti i non morti che ha creato vanno letteralmente a pezzi. Questo ha fatto capire che non dovevano combattere e distruggere un intero esercito di zombie, ma solo il Re della Notte, in quanto gli Estranei sono stati tutti creati da lui.

Chi tra gli eroi de Il Trono di Spade ucciderà il Re della Notte?

Secondo una teoria diffusa in rete, esiste solo un personaggio che si adatta correttamente a questo ruolo, e questo è Jaime Lannister. Pensandoci bene, la cosa ha molto senso. Dopo tutto, Jaime è quello che durante tutto l'arco narrativo de Il trono di Spade ha avuto una redezione completa.

All'inizio della storia, era un cavaliere disonorato, un uomo senza onore che ha ucciso il re che aveva giurato di proteggere. Ma nel corso della Serie TV, abbiamo appreso che Jaime dopo tutto non è poi così cattivo. Ha ucciso il Re Folle solamente per salvare l'intera popolazione di Approdo del Re dalla distruzione che l'alto fuoco avrebbe causato.

Un utente di Reddit sottolinea anche due elementi fondamentali che supportano questa teoria:

  • Jaime è disposto a rischiare la propria vita per fermare la guerra. Ha già mostrato questa caratteristica in più di un'occasione. Di recente abbiamo visto il suo galoppo suicida verso Daenerys, nonostante la possibilità di essere letteralmente arrostito da Drogon. Ma non è stata questa l'unica volta che Jaime si è comportato da eroe: si dice che abbia ucciso una dozzina di uomini per avere la possibilità di arrivare a Robb Stark durante la battaglia di Whispering Wood. Voleva fermare la guerra, ma sappiamo che finì per essere catturato.
  • Jaime è già considerato lo "sterminatore di Re". Tutti lo chiamano in questo modo per essere venuto meno al giuramento di proteggere il Re Folle, nonostante il fatto che uccidere quel re era la cosa più giusta da fare. Quindi, se Jaime Lannister uccidesse il Re della Notte, avrebbe ucciso un altro re, solo che questa volta tutti penserebbero ad un atto eroico. Inoltre, sarebbe molto poetico, e molto vicino alla legge del contraccolpo, tanto amata da George RR Martin, se il suo onore distrutto per avere ucciso il Re Folle, venisse poi riscattato mediante l'uccisione di un altro re.

Cosa ne pensate?

Secondo voi, durante l'ultima stagione de Il Trono di Spade chi ucciderà il Re della Notte?

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Il Trono Di Spade
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!