ROMA - Sarà in onda sabato 23 settembre il documentario dal titolo "50 anni dalla morte di Totò". L'appuntamento permetterà ai telespettatori di ripercorrere, con dovizia di particolari ed immagini inedite, la vita e la carriera di uno degli attori della comicità partenopea: Antonio De Curtis, nato a Napoli in condizioni disagiate, lo scugnizzo del Rione Sanità, in pochi anni riuscì a diventare il "Principe della Risata".

Lunga la sua carriera che va da attore, doppiatore, sceneggiatore ed apparizioni televisive. Un grande artista, dunque, che vinse due Nastri d'argento rispettivamente nel 1952 e nel 1967 come miglior attore protagonista per il film "Guardie e ladri" e "Uccellacci ed Uccellini", una menzione speciale al Festival del cinema di Cannes nel 1966, una Targa d'Oro dell'Anica nel 1959 e un premio alla Carriera mai ritirato della Grolla d'Oro nel 1961.

Totò realizzò nel 1967 una serie di nove telefilm, solo per citarne alcuni, tra cui Totò Ciak e Totò a Napoli. Indimenticabili le sue pellicole più famose: Totò Le Mokò, Totò, Peppino e...la Malafemmena, Totò contro Maciste, Signori si nasce, Miseria e Nobiltà, Totò a Parigi, L'oro di Napoli e moltissimi altri. Da non dimenticare anche la vena poetica dell'artista che con la sua "A livella" creò uno dei fulcri cardine della poesia napoletana scritta nel 1964 in occasione della ricorrenza del 2 novembre.

All'interno dello speciale della Rai, non mancheranno i contributi speciali e le testimonianze di tutti coloro che hanno tratto ispirazione da Totò per il proprio lavoro. Moltissimi i personaggi che hanno voluto contribuire a creare questo straordinario speciale in occasione dei 50 anni dalla morte dell'artista.

Gigi D'Alessio, Lino Banfi, Isa Barzizza, Maurizio Costanzo, Flavio Insinna, Teddy Reno, Rita Pavone, Teresa Mannino, Vincenzo Salemme, Carlo Vanzina e moltissimi altri ricorderanno il Principe della risata attraverso le voci del popolo napoletano che ha sempre sostenuto con calore il grande artista nato e cresciuto tra i vicoli del Rione Sanità.

Il risultato è uno speciale inedito, ricco di foto e filmati d'epoca che permetterà agli spettatori di raitre di comprendere ed analizzare la figura di un grande artista che ha profondamente segnato il nostro cinema, ma anche la musica e la tv. L'icona Totò è stata immediatamente amata dal grande pubblico e, ancora oggi, continua ad essere una delle figure più amate dello spettacolo.

L'appuntamento con lo speciale 50 anni dalla morte di Totò de "La grande storia" è su RaiTre sabato 23 settembre alle ore 17:55.

Segui la nostra pagina Facebook!