"Non lo sapevo". "Sono sotto choc". "Non avrei mai potuto immaginare una cosa simile". E' stata questa la reazione di molte star di Hollywood alle accuse di molestie e violenze sessuali rivolte al produttore Harvey Weinstein. E mentre la lista delle presunte vittime si allunga sempre più (ieri la madre dell'attrice Eva Green ha raccontato della brutta esperienza vissuta dalla figlia con l'uomo), sono in molti a chiedersi come sia stato possibile che nessuno, nel corso degli anni, si fosse mai accorto di nulla. E una serie di video diventati virali sui social negli ultimi giorni sembra confermare che il segreto non fosse affatto tale.

Courtney Love nel 2005: 'Se Weinstein ti invita ad un party privato, non andare'

L'ultimo caso, in ordine di tempo, riguarda un video del 2005 scovato da TMZ. Nel corso di una serata organizzata da Comedy Central in onore di Pamela Anderson, l'attrice e cantante courtney love viene intervistata dalla comica Natasha Leggero. Alla domanda "Qual è il consiglio che vorresti dare ad una ragazza appena arrivata ad Hollywood?" dopo un attimo di esitazione ("potrei essere querelata se lo dicessi"), Love risponde: "Se Harvey Weinstein ti invita ad una festa privata al Four Seasons, non andarci."

La sua frase, però, non passò del tutto inosservata: stando a quanto rivelato dall'ex moglie di Kurt Cobain sul suo account Twitter, la conseguenza per lei fu l'espulsione dalla CAA (Creative Artists Agency).

Seth MacFarlane: 'La mia amica Jessica Barth molestata nel 2011, battuta agli Oscar frutto di rabbia e disgusto'

Prima del video della Love, a fare notizia era stato quello con protagonista seth macfarlane, creatore de "I Griffin".

Durante l'annuncio delle nomination agli Oscar del 2013, subito dopo aver letto i nomi delle candidate nella categoria miglior attrice non protagonista, l'autore ed attore pronunciò quella che all'epoca sembrava essere solo una battuta di dubbio gusto: "Congratulazioni, signore. Ora potete smettere di fingere di essere attratte da Harvey Weinstein."

Qualche giorno fa, MacFarlane ha spiegato così la vicenda:

"Nel 2011 la mia amica e collega Jessica Barth, con cui ho lavorato nei film "Ted" e "Ted 2", mi raccontò del suo incontro con Harvey Weinstein e del tentativo di molestie di quest'ultimo.

In seguito lei ha avuto il coraggio di parlarne anche in pubblico. Il suo racconto è stato ciò che mi spinse, mentre presentavo gli Oscar, a cogliere al volo l'opportunità per fare una battuta nei suoi confronti. A spingermi sono stati disgusto e rabbia. Niente è più ripugnante e indifendibile di un abuso di potere del genere. Rispetto e faccio i miei complimenti alla mia amica Jessica e alle altre donne che hanno raccontato le loro storie, per essersi fatte avanti e per aver difeso la verità."

Jenna Maroney in un episodio di 30 Rock: 'Ho rifiutato sesso con Harvey Weinstein'

Ma le voci sulle presunte molestie del produttore a quanto pare giunsero anche alle orecchie di Tina Fey e degli altri autori di "30 Rock", serie che raccontava il dietro le quinte di uno show comico live simile al "Saturday Night Live".

In un episodio andato in onda nel 2012, il personaggio interpretato da Jane Krakowski dichiara di aver rifiutato di fare sesso con Weinsten in 3 occasioni su 5.

Segui la nostra pagina Facebook!