Un’ombra pesa sulla testa dell’uomo più potente del mondo, il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che lo scorso anno è stato accusato di Molestie sessuali da Summer Zervos, proprietaria di un ristorante in California e ex star di reality che ora lo ha citato in giudizio.

La Zervos già nel gennaio scorso aveva denunciato Trump per diffamazione a causa di dichiarazioni pubbliche del Presidente sulla inconsistenza delle accuse di molestie sessuali mosse dalla donna in una fase delicata della sua carriera politica, quella delle ultime fasi della campagna elettorale.

Secondo Trump la donna, insieme a molte altre, avrebbe approfittato della particolare situazione per addurre un caso di molestie avvenuto dieci anni prima; una lista di donne bugiarde, secondo il Presidente, che per questa affermazione venne denunciato per diffamazione.

Chi è Summer Zervos

Summer Zervos, nata a Huntington Beach in California dove gestisce un ristorante, ha partecipato al reality The Apprentice nel 2006, occasione in cui conobbe Donald Trump come imprenditore di successo.

Lo show televisivo, di cui uscì una versione italiana condotta da Flavio Briatore, doveva servire alla Zervos per diventare una importante donna d’affari, riuscendo a ottenere l’impiego per uno dei più potenti imprenditori degli Stati Uniti, Donald Trump, che nel reality giocava il ruolo del Boss.

La Zervos, che partecipò alla quinta edizione del format come restaurant manager, venne licenziata da Trump a causa delle sue frequenti interruzioni durante i discorsi del futuro Presidente.

Le molestie sessuali

La Zervos rivelò, a distanza di dieci anni dai fatti, di essere stata molestata sessualmente da Trump che l'avrebbe baciata in modo aggressivo per due volte in occasione di un pranzo di lavoro a New York e che in un evento successivo le avrebbe toccato il seno mentre la baciava.

Trump all’epoca respinse ogni accusa, definendo la Zervos una bugiarda e affermando di ricordarsi vagamente di lei.

Inoltre, sottolineò Trump, fu proprio la Zervos a cercare di contattarlo per dieci anni nel tentativo di convincerlo a visitare il suo ristorante in California per chiedergli un aiuto.

La donna, assistita da Gloria Allred, una delle più famose donne avvocato d’America, avrebbe menzionato nella citazione in giudizio anche le altre presunte vittime di Trump, una decina di donne di cui il futuro ex Presidente si sarebbe approfittato giocando sulla fama di imprenditore di successo.

A pesare sull’accusa, una delle tante dichiarazioni poco felici di Trump del 2005 che disse a un conduttore di una trasmissione tv, non sapendo di essere registrato, che quando sei una star, le donne te lo lasciano fare. Puoi fare ogni cosa, Afferrarle nelle parti intime, ovunque.

Segui la nostra pagina Facebook!