Dopo una brusca conclusione voluta da Netflix e una forte protesta da parte dei fan, "Sense8" ritorna con grande gioia per i suoi spettatori della serie con un episodio speciale di due ore che fungerà da finale della serie. La serie creata dalle registe Lana e Lilly Wachowski (note per la trilogia di "Matrix" e il film "Cloud Atlas") e dallo sceneggiatore J. Michael Straczynski si concluderà con il finale che verrà trasmesso sulla piattaforma digitale, le cui scene verranno girate a Napoli.

Otto personaggi alla ricerca di una risposta

La serie parla di otto sconosciuti da diverse parti del mondo che sviluppano improvvisamente una connessione telepatica reciproca.

Questi scoprono di essere dei sensate, ovvero delle persone con un alto livello di empatia che formano una profonda connessione con un ristretto gruppo di loro simili. Gli otto decideranno di scoprire insieme la ragione di questo fenomeno interagendo anche con le loro diverse vite e culture, mentre oscure forze danno loro la caccia usando capacità identiche alle loro.

Scelta una macabra location

Non è la prima volta che la serie tocca suolo campano. Parte della seconda stagione è ambientata a Positano, località nella provincia di Salerno nota per le Torri Saracene. Questa volta invece i produttori hanno scelto come location il capoluogo campano, per la precisione uno dei monumenti più particolari della città: il cimitero delle Fontanelle.

Il luogo è noto per le numerose ossa umane esposte nelle tre grandi navate scavate nel tufo che compongono il cimitero. Quella di sinistra è detta navata dei preti perché ospita i resti provenienti dalle terresante di chiese e congreghe, quella centrale è la navata degli appestati perché accoglie le ossa di coloro che sono morti a causa della peste e infine la navata di destra detta dei pezzentielli dove venivano posti i resti della gente povera.

Riguardo a questi ultimi era legato il particolare rito delle anime pezzentielle che prevedeva l'adozione e la sistemazione in cambio di protezione di un cranio al quale corrispondeva un'anima abbandonata.

Con più di 40.000 cadaveri presenti, le Fontanelle offriranno una scenografia naturalmente macabra per quello che promette essere un finale spettacolare che ha il difficile compito di chiudere le diverse trame rimaste aperte.

Perciò non ci rimane che attendere l'anno venturo per vedere come le Wachowski concluderanno la vicenda.

Segui la pagina TV Soap
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!