Il giornalista e conduttore televisivo Alberto Angela è arrivato nella Valle dei Templi di Agrigento per le riprese di un nuovo format della Rai dedicato ai siti italiani promossi dall'Unesco con la qualifica di patrimonio dell'umanità.

Per la sua nuova avventura televisiva, intitolata "Meraviglie.La penisola dei tesori", il brillante divulgatore culturale e scientifico ha scelto anche i templi dorici agrigentini. La troupe della Rai sarà impegnata per tre giorni nelle riprese, che verranno effettuate anche con i droni, che sorvoleranno la via sacra e gli altri siti. Nella puntata su Agrigento, che durerà 40 minuti, si dedicherà largo spazio anche al teatro ellenistico, scoperto solo di recente, oltre che ai progetti e agli scavi, a cura dell'ente parco archeologico, grazie a cui si stanno portando alla luce nuovi templi ed edifici pubblici nell'agorà superiore dell'antica Akragas e nel quartiere ellenistico romano .

Appuntamento sul primo canale della Rai il 4 gennaio

Insieme alla consueta esplorazione dei tradizionali templi e santuari, la puntata prevede gli interventi di ospiti celebri, come Andrea Camilleri. La prima puntata del format curato da Alberto Angela sarà proprio quella dedicata alla Valle dei templi e andrà in onda il 4 gennaio in prima serata sul primo canale della Rai.

"La puntata registrata dalla Rai sarà l'occasione per una vetrina importante e per noi preziosa per fare conoscere meglio le bellezze della Valle dei templi e le ricerche che il parco archeologico sta promuovendo per portare alla luce la monumentale agorà akragantina. Il taglio del servizio, al quale anche noi dell'ente parco abbiamo collaborato, sarà rigorosamente scientifico e documentaristico.

E' una puntata molto ben costruita - dice Giuseppe Parello, direttore dell'ente parco archeologico di Agrigento - La presenza di Alberto Angela ci onora e costituisce un'altra testimonianza della costante attenzione mediatica della Rai al nostro patrimonio archeologico".

Sarà quindi un'occasione di promozione particolarmente importante per la Valle dei templi che sino allo scorso settembre è stata visitata da oltre settecentomila turisti.

"Il prossimo dicembre ricorderemo il ventesimo anniversario della iscrizione della Valle dei Templi nella lista del patrimonio mondiale dell'Unesco. La trasmissione della Rai, dedicata proprio ai siti dell'Unesco, cade quindi in un momento quanto mai opportuno per celebrare il ventennale", conclude il direttore Giuseppe Parello.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!