'La nostra Nadia Toffa non è stata bene, ci stiamo prendendo cura di lei'. Il sostegno dell'intero staff de Le Iene per la conduttrice e inviata speciale della trasmissione televisiva di Italia 1. La trentottenne è ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Trieste dopo aver accusato un malore in albergo. Probabilmente la bresciana si trovava nel capoluogo friulano per un'inchiesta. Secondo una prima ricostruzione la Toffa si trovava nell'hall del Victoria quando ha accusato l'improvviso malessere.

La 'Iena' ha perso conoscenza ed è stata immediatamente soccorsa dagli astanti che hanno immediatamente allertato i soccorsi. Nel giro di pochi istanti sono giunte sul posto un ambulanza ed un'auto medicalizzata. L'inviata è stata stabilizzata e trasportata all'ospedale di Cattinara. I medici hanno subito definito gravi le condizioni della conduttrice televisiva che è stata trasferita nel reparto di terapia intensiva.

Al termine dei primi accertamenti i sanitari del nosocomio triestino hanno chiarito che la trentottenne è ricoverata per una patologia cerebrale in fase di definizione.

La conduttrice sarà trasferita al San Raffaele

Nelle prossime ore Nadia Toffa sarà trasferita al San Raffaele in elisoccorso. La notizia si è diffusa rapidamente sul web ed ha suscitato sgomento e preoccupazione tra i numerosi fan dell'inviata de Le Iene.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Le Iene

Tanti i messaggi di sostegno anche dal mondo dello spettacolo e dello sport per la bresciana. In molti hanno sperato che si trattasse di una 'ake news. 'Forza Nadia' è stato il minimo comune denominatore di tutti messaggi social. 'Non farci cattivi scherzi'. Non sono mancati messaggi pessimo gusto che hanno provocato lo sdegno del web: 'Ma come si fa a fare ironia di fronte a certe cose'. C'è chi ha anche richiamato alcune inchieste dell'inviata del programma televisivo per fare dell'inopportuna ironia.

Furia social per i commenti inopportuni

Diversi utenti hanno segnalato situazioni al limite su Twitter e Facebook ed hanno esortato provvedimenti nei confronti degli iscritti. 'Bisogna chiudere certi account'. Nadia Toffa ha iniziato a lavorare per Le Iene nel 2009 dopo aver mosso i primi passi a Rete Brescia. Da rilevare che non è la prima volta che la trentottenne si recava a Trieste per un'inchiesta.

In passato la Toffa era stata nel capoluogo del Friuli Venezia Giulia per intervistare il presidente della Regione Debora Serracchiani.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto