Netflix ha rilasciato [VIDEO], un po' a sorpresa, il primo teaser di "lost in space", remake della serie cult degli anni '60 per la quale è stato prodotto nel '98 un adattamento cinematografico. La serie è un "originale Netflix", e sarà composta da 10 episodi dalla durata di 1 ora. Debutterà sulla nota piattaforma, a livello globale, il 13 aprile 2018.

La storia è ambientata nel 2046 dove la famiglia Robinson e un gruppo di coloni vengono scelti per insediarsi in un pianeta simile alla terra.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Anticipazioni Tv

Durante il viaggio, a causa di uno strappo nello spazio tempo, la nave che li ospita, la Jupiter 2, si schianta in un pianeta sconosciuto, lontano anni luce dalla loro meta. Quest'ultimo remake dovrebbe essere più in linea con il film, ma più drammatico e futuristico.

Il cast è composto da Toby Stephens (John Robinson), Molly Parker (Maureen, la moglie di John), Mina Sundwall (Penny Robinson), Taylor Russell (Judy Robinson), Max Jenkins (Will Robinson), Parker Posey (la dottoressa Smith) e Ignacio Serricchio (Don West).

"Lost in Space" la serie degli anni '60

La serie è andata in onda per tre stagioni, dal '65 al '68 negli Stati Uniti, ripresa in bianco e nero nella sua prima stagione, era abbastanza ricca di effetti speciali molto "rustici" che, per quei tempi, riuscivano a catturare l'attenzione dello spettatore.

Ambientata nel "futuro", ovvero nell'anno 1997, dove la sovrappopolazione stava diventando un grosso problema per la sopravvivenza sulla terra; la famiglia Robinson, insieme ad altri scienziati vengono selezionati per esplorare il terzo pianeta del sistema stellare di Alpha Centauri e stabilire una colonia, in modo che altre persone della Terra potessero stabilirsi lì.

Ma un'agente di un governo nemico, il dottor Zachary Smith, cercò di sabotare la loro missione e nonostante quest'ultimo riuscì a manomettere la nave spaziale, vi rimase intrappolato dentro. A causa del suo peso, in eccesso, causò un'alterazione della traiettoria della nave spaziale, che si diresse in mezzo ad una tempesta di meteoriti, facendo perdere nello spazio tutti quanti.

L'adattamento cinematografico degli anni '90

L'adattamento cinematografico arricchisce la serie degli effetti speciali in digitale che rendono la storia più realistica e futuristica. La storia è ambientata nel 2058, il pianete non è più minacciato dalla sovrappopolazione, ma dall'inquinamento globale, che ha reso l'aria irrespirabile. Il film è stato distribuito a livello globale, ma non ha avuto un grandissimo successo.