La morte di fabrizio frizzi ha lasciato un vuoto a dir poco incolmabile al timone del game show l'Eredità, la trasmissione di grande successo di Raiuno che ormai Fabrizio conduceva da oltre quattro anni, con straordinario successo di pubblico e ascolti. Domenica sera è andata in onda l'ultima puntata del game show condotta da Fabrizio Frizzi e in queste ore c'è chi si chiede cosa succederà nel corso delle prossime settimane: la trasmissione tornerà in onda su Raiuno oppure verrà sospesa?

Il ritorno in tv de l'Eredità dopo la morte di Fabrizio Frizzi

Le anticipazioni di queste ore rivelano che nonostante la terribile notizia della morte di Fabrizio, la Rai ha scelto di proseguire la messa in onda del game show fino alla fine di questa stagione televisiva.

Possiamo svelarvi, infatti, che da lunedì 2 aprile la trasmissione preserale tornerà ad andare in onda su Raiuno e il timone passerà nelle mani di Carlo Conti, amico storico di Fabrizio Frizzi. Sarà Carlo, quindi, a portare a termine questa edizione de L'Eredità: un ruolo decisamente molto difficile per il conduttore toscano, consapevole del fatto che non potrà mai più esserci una staffetta con il suo fratellone Fabrizio. Ricordiamo anche che Carlo Conti aveva già condotto l'Eredità dal 2006 al 2015, e dal 2014 in staffetta con Frizzi.

Svelato chi condurrà L'Eredità dopo la morte di Fabrizio

Una decisione alquanto ovvia da parte della Rai, dato che i due unici conduttori che potevano prendere in mano le redini della trasmissione condotta da Fabrizio Frizzi potevano essere Carlo Conti e Antonella Clerici, i due amici storici che hanno sostenuto e appoggiato il conduttore in questi mesi di grande difficoltà.

Mesi durante i quali, però, Fabrizio Frizzi non ha mai perso la speranza e ha scelto di lavorare fino alla fine dei suoi giorni. La scorsa settimana, infatti, ha registrato tre nuove puntate de l'Eredità che dovevano andare in onda in questi giorni, che tuttavia sono state sospese dalla programmazione di Raiuno.

Un volto simbolo della televisione di Stato: un uomo perbene, di classe, distinto che nella sua lunga carriera professionale è sempre entrato in punta di piedi nelle case di tutti gli Italiani che oggi lo ricordano con grande affetto e con quello straordinario sorriso che tutti conosciamo e che non dimenticheremo mai. Ciao Fabrizio, ti porteremo sempre nel nostro cuore e non potremo mai dimenticarti. L'eco della tua risata continuerà a scaldarci il cuore.