Ieri sera è andata in onda sulla terza rete di Casa Rai la nuova stagione di storie maledette. franca leosini ha regalato al pubblico un'altra magistrale interpretazione senza essere - di fatto - un'attrice. La donna dal lessico forbito e quasi ipnotico ha avuto modo d'intervistare Sabrina Misseri e Cosima Serrano, dopo a quasi otto anni di distanza dal terribile omicidio di Sarah Scazzi. Ottimo esordio per una prima parte che ha concluso con ascolti al top [VIDEO]: 1.855.000 telespettatori con share pari al 7.5% (risultato assolutamente migliorato rispetto alla prima puntata della scorsa stagione, quando l’intervista a Rudy Guede aveva tenuto incollati alla televisione 1.459.000 spettatori pari al 5.32% di share).

Franca Leosini, napoletana di origine ma romana d'adozione, ha letteralmente incendiato anche il popolo social: ecco perché l'hashtag #StorieMaledette è immediatamente risultato top trend della serata. Lo stile della giornalista infatti, oltre ad essere coinvolgente, rappresenta una vera unicità in grado di fare emergere perfino il lato umano di Sabrina Misseri e Cosima Serrano, in carcere con l'accusa di avere ucciso la piccola 15enne di Avetrana che sognava solo un amore come nelle favole.

Storie Maledette, boom di ascolti per la Leosini

Franca Leosini torna con la nuova stagione di Storie Maledette e vince, anche di fronte la drammaticità di un caso di cronaca nera come quello di Sarah Scazzi [VIDEO], strappata alla vita ad appena 15 anni, forse per colpa della cieca gelosia della cugina Sabrina Misseri.

“La parola importante è rispetto. Anche per i loro errori. Mi accosto a questi personaggi non per giudicare, ma per capire. Capire cosa è successo nella loro vita per farli precipitare nel baratro di una storia maledetta”, ha raccontato la giornalista in una recente intervista.

Ecco perché, anche ieri il ritratto di Sabrina Misseri è stato quello di una ragazza fragile, vittima di bullismo ed estremamente insicura. Cosima Serrano invece, nonostante non si faccia la "tinta per i capelli" come da lei stessa dichiarato, ha avuto modo di regalare al pubblico l'immagine di una donna molto aperta: "Del tremila!", come ha voluto ribadire la stessa Leosini. Se vi siete persi la prima parte, vi consigliamo di recuperarla tramite streaming, collegandovi al portale ufficiale di RaiPlay oppure scaricando la relativa applicazione per dispositivi mobili. La seconda parte di Storie Maledette con la storia di Sarah Scazzi nel frattempo, andrà in onda la prossima domenica, sempre su Rai3 ed in prima serata.