A una settimana dalla morte di fabrizio frizzi non si fa altro che parlare di lui, di quanto il conduttore fosse umano e vicino alle persone. Il settimanale 'Chi' ha intervistato valeria, la ragazza a cui Frizzi ha donato il suo midollo osseo. La donna ha raccontato, commossa, il forte legame di amicizia che lega la sua famiglia a quella del popolare presentatore, a cui deve la vita. Come ha scoperto, Valeria, che a donarle il midollo era stato proprio il conduttore [VIDEO] di L'Eredità? E' stato lo stesso Frizzi a dichiarare in televisione di averlo donato per salvare la vita a una bambina.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Anticipazioni Tv

E' stato allora che il padre di quella bimba ha intuito qualcosa e ha fatto alcune ricerche. Successivamente Frizzi si è recato proprio nella città della ragazza per la 'partita del Cuore' e lì Valeria gli è corsa incontro per abbracciarlo.

Da quel momento, Fabrizio è stato molto vicino alla famiglia della ragazza, partecipando ai suoi compleanni e sostenendola quando Valeria si è ammalata nuovamente. Per il conduttore, la ragazza era diventata come una sorella minore che incontrava, assieme a sua moglie Carlotta, a Roma.

Fabrizio Frizzi: ricordo di un uomo sensibile e generoso

Dopo aver appreso la notizia della morte di Fabrizio Frizzi, Valeria si è sentita impotente, come ha raccontato al settimanale 'Chi'; la ragazza avrebbe voluto salvare il suo salvatore, restituendogli la vita. Purtroppo la tragedia che ha colpito la famiglia Frizzi è stata un duro colpo per tutti. Anche il mondo dello spettacolo non si rassegna alla scomparsa di un uomo così sensibile, generoso e attento alle esigenze altrui. Valeria ha definito Fabrizio 'il mio angelo in terra', perchè questo è stato per lei, colui che le ha allungato la vita.

Non ci sono parole per esprimere la bontà del gesto del popolare conduttore che ha donato il midollo [VIDEO] senza pensarci due volte, conscio del fatto che avrebbe potuto salvare una vita umana. Non è da tutti avere uno spirito altruistico di tal genere né anteporre le esigenze altrui alle proprie. Ecco perchè non si smetterà mai di piangere Frizzi, non solo come valido professionista del mondo dello spettacolo, ma soprattutto come uomo. Allo stesso modo, non si potrà dimenticare il dolore dignitoso e compunto della moglie Carlotta che dovrà crescere da sola la figlia Stella, di soli cinque anni. Il mondo dello spettacolo si è stretto intorno alla famiglia Frizzi, in memoria di quell'uomo semplice che riscaldava i cuori di tutti con il suo immancabile sorriso.