Sta per tornare in televisione La Corrida, il programma dove si mettono in gara i dilettanti di tutta italia improvvisandosi cantanti, ballerini o attori. Era dal 2011, anno dell'ultima edizione condotta da Flavio Insinna su Canale 5, che la trasmissione non andava più in onda sul piccolo schermo. Fortunatamente però, l' "agonia" è terminata e La Corrida è pronta a ritornare sulla Rai, la stessa azienda dove debuttò.

Bisogna precisare però, che quando faceva parte dell'azienda di Viale Mazzini, La Corrida era ancora una trasmissione radiofonica, ma a condurla c'era sempre il suo inventore, ossia Corrado che l'ha presentata poi su Canale 5 dal 1986 al 1997 per ben dieci edizioni.

Dopo la morte del fondatore, dal 2002 al 2009, la trasmissione è stata presentata da Gerry Scotti e nel 2011 da Flavio Insinna. Da non dimenticare, inoltre, il maestro Roberto Pregadio, anche lui scomparso qualche anno fa. Questi è rimasto nella Corrida dalla prima edizione fino a quella del 2008. Ora Lo show, come già detto, è pronto a ritornare dopo tantissimi anni su Rai 1 con la conduzione di Carlo Conti [VIDEO]. Cosa ne penserà colui che dopo Corrado ne ha condotto il maggior numero di edizioni, ossia Gerry Scotti?

Gerry Scotti: il parere sul ritorno de La Corrida

Uno degli ex presentatori de La Corrida, Gerry Scotti, ha voluto dire la sua sul ritorno della trasmissione in una rete concorrente. "Chi guida la Ferrari è geloso se la Mercedes cambia gli specchietti? Sono certo che Carlo farà bene" sono state le parole [VIDEO] del conduttore originario di Pavia.

Nonostante abbia mostrato ottimismo sul fatto che Carlo Conti possa onorare al meglio lo storico format, in molti hanno trovato questa frase come una "frecciatina" da parte di Scotti, in quanto lui stesso si è paragonato ad una Ferrari ed il presentatore di Tale e Quale Show ad un auto comunque di valore inferiore.

Veramente Gerry Scotti è invidioso di Carlo Conti, dopo che il Biscione ha deciso di cedere La Corrida in favore della Rai? Non lo sappiamo, ma è certo che, conoscendo la professionalità del presentatore toscano, riuscirà a non far rimpiangere le vecchie edizioni della storica trasmissione di Corrado. Dopotutto, stiamo parlando di colui che negli ultimi anni è riuscito a condurre per ben tre volte consecutive il Festival di Sanremo, dal 2015 al 2017, senza mai subire un calo di ascolti, nonché del re del venerdì sera della televisione italiana a cui la concorrenza spietata di Canale 5 non ha mai potuto fare nulla. Ricordiamo che la prima puntata de La Corrida andrà in onda venerdì 13 aprile su Rai 1 alle ore 21:25.