Andrea bocelli è uno dei cantanti lirici più famosi d'Italia e del mondo. La sua notorietà incominciò nel 1993 quando cantò il duetto Miserere con Zucchero, da li in poi cantò con altri noti interpreti, tra cui Pavarotti. Bocelli è di origini contadine, i genitori avevano un'azienda agricola e un'attività di produzione e commercio di mezzi agricoli. Bocelli è ipovedente dalla nascita a causa di un glaucoma congenito, perse la vista definitivamente a 12 anni quando ricevette una pallonata sugli occhi durante una partita di calcio.

Le dichiarazioni della Berti

Veronica Berti, la moglie, ha svelato al settimanale Oggi alcuni dettagli inediti sulla vita familiare in casa Bocelli.

Non è stato facile farsi dire qualcosa dalla moglie e madre di Virginia, la figlia del cantante, eppure qualche particolare lo ha svelato. La moglie si ritiene fortunata, "Andrea è romantico" dice Veronica e aggiunge "Possiedo delle sue email che sono private: poesie, anche rime, ma a volte sono anche proposte indecenti".

Secondo quanto dichiarato dalla moglie, quando la famiglia è riunita a tavola, il cantante non vuole che ci siano cellulari intorno: "parliamo di tutto, dall'ufologia alla sessualità, passando dalla religione ai fatti che accadono nel mondo. Veramente di tutto". L'incontro che Veronica ha avuto con Bocelli l'ha segnata nel profondo, anche dal punto di vista spirituale: "Provengo da una famiglia di sessantottini, mangiapreti. Io non sapevo neppure l'Ave Maria fino ai 20 anni d'età, poi Andrea ha passato intere nottate a farmi del catechismo.

Così a 23 anni, consapevole di quello che facevo, mi sono battezzata". Veronica del marito racconta della sua competitività, di quando a 50 anni voleva imparare a fare surf: "Gli dissero che non poteva imparare, di contro fece un'estate intera sul surf". Il cantante possiede anche una fondazione che porta [VIDEO] il suo nome, la Andrea Bocelli Foundation, nata nel 2011.

La fondazione Bocelli

La fondazione che porta il nome del cantante ha come ultimo progetto la costruzione a Sarnano (provincia di Macerata) di una scuola [VIDEO]. "Prendiamo a esempio i bambini di Haiti, a loro è stata data la possibilità di vedere il mondo. Inizialmente mi chiedevo se il tutto avesse senso, ma poi mi risposi che lo aveva" ha dichiarato la moglie. Dal sito della fondazione si legge lo scopo: "Poter aiutare concretamente il prossimo, conquistando il privilegio impagabile di poter essere utili, nella certezza della qualità degli interventi".