Thirteen reasons why è stata la serie più discussa, amata e odiata del 2017. La storia di Hannah Baker, la ragazza vittima di bullismo che prima di morire ha lasciato tredici cassette dedicate a ciascuno dei coetanei rappresentanti i motivi per i quali si è suicidata, ha avuto un successo planetario indiscutibile. Per questo non sorprende la decisione di un rinnovo per una seconda stagione, anche se sono molti i dubbi che hanno colto i fan: come continuare una serie che ha avuto un finale così forte e definitivo? Netflix, il gigante dello streaming, ha accettato la sfida dei suoi abbonati: e ha rilasciato il video e la data della seconda stagione.

Tredici parte 2: dal 18 maggio solo su Netflix

La news è del primo maggio 2018: il video, anticipato da un'immagine raffigurante una polaroid, conferma la seconda stagione [VIDEO] di Tredici e ne annuncia la data di esordio, decisa per il 18 maggio. Nel breve trailer si possono vedere i personaggi della prima stagione alle prese con alcuni scatti di una polaroid. La vecchia macchina fotografica non sorprende nell'utilizzo, considerato che nella prima stagione il fulcro della storia girava intorno a delle vecchie audiocassette sulle quali Hannah Baker, interpretata da Katherine Langford, aveva inciso uno per uno ciascuno dei motivi che l'avevano spinta al suicidio. I sistemi di comunicazione vintage dunque sono parte integrante della serie Netflix: ma il modo in cui queste fotografie verranno utilizzate è ancora oscuro.

Tredici 2: le cassette erano solo l'inizio

Della trama della seconda stagione di Thirteen reasons why non si sa ancora molto: la showrunner della serie ha annunciato che gli episodi rilasciati integralmente dal 18 maggio avvicineranno maggiormente ai personaggi principali e che verrà svelata tutta la verità dietro le cassette di Hannah Baker, che torna come grande protagonista. La stessa Katherine Langford, interprete della sfortunata adolescente, aveva rilasciato un'intervista poco dopo la fine della prima stagione assicurando che la sua Hannah aveva ancora molto da dire, pur essendo morta. Un altro annuncio di Netflix [VIDEO] precedente il rilascio della seconda stagione ha affrontato un problema molto delicato che si era presentato già alcuni mesi fa: alcuni casi di suicidio che richiamavano le modalità di Tredici avevano creato un caso mediatico che aveva fatto incredibilmente discutere. Per questo motivo ci sarà, poco prima del 18 maggio, il rilascio di un'avvertenza sui contenuti con i membri del cast principale: Dylan Minnette, Katherine Langford, Justin Prentice e Alisha Boe parleranno direttamente con il pubblico, perché il messaggio della serie non possa essere travisato.