elisa isoardi ha esordito con la prima puntata de La Prova del Cuoco portando in studio una ventata di novità [VIDEO] e di grandi cambiamenti. Mentre Antonella Clerici presentava il programma culinario nello studio 3, la compagni di Salvini ha scelto lo studio 2. Un set piccolo ma molto accogliente, composto da un'isola centrale. Ci sono, inoltre, due postazioni di cucina dove si disputeranno le quotidiane sfide tra cuochi. Via anche le balconate, perché la Isoardi ha preferito avvicinare il pubblico al set ispirandosi al format inglese Ready Steady Cook. Le Ricette di oggi sono state i 'Pomodori ripieni di carne e bagna cauda' e la 'Licurdia calabrese'.

La prima ricetta: 'Pomodori ripieni di carne e bagna cauda'

A partire da quest'anno ne La Prova del Cuoco viene dato maggior risalto alle eccellenze italiane. Nella prima puntata [VIDEO], l'argomento principe del giorno è stato il pomodoro.

Per questo la prima ricetta del giorno è stata quella dei 'Pomodori ripieni di carne e bagna cauda' cucinati dal nuovo chef pugliese Beppe Sardi. La preparazione è abbastanza semplice. La prima cosa da fare e tagliare a cubetti 1 peperone giallo, 2 carote, 2 zucchine, 1 peperone rosso e metterli a cuocere per pochi minuti con dell'olio extravergine d'oliva. In un'altra padella, intanto, va preparata la bagna cauda. Per fare ciò vanno tritati finemente 4 spicchi d'aglio e 8 noci e messi a cuocere con un filo d'olio evo. Dopo qualche minuto vanno aggiunte 6 acciughe sott’olio.

Il tutto va sfumato con 100 ml vino bianco. Intanto, su un'altra padella, vanno scottati 200 g di vitello. Alla fine bisogna mescolare la bagna cauda con la carne e le verdure. Il ripieno va inserito all'interno di 4 pomodori tondi scavati.

Caterina Balivo ospite a La prova del cuoco: 'La licurdia calabrese'

In studio è stata accolta Caterina Balivo che ha portato una sorpresa per la nuova conduttrice: sua madre. La Isoardi è rimasta visibilmente commossa, insomma il suo esordio non poteva andare meglio.

Dopodiché, la Balivo ha cucinato insieme allo chef Luca Pappagallo la 'licurdia calabrese', un minestra davvero invitante. Per prepararla occorre cuocere nell'acqua le cipolle di Tropea e le patate sbucciate e tagliate a dadini. Una volta portato a bollore, andrebbe lasciato cuocere per altri 35 minuti. Dopodiché si prende una cocottina e si inserisce sul fondo una fetta di pane abbrustolito e sfregato con del peperoncino. Sopra il crostino vanno messi la zuppa, il caciocavallo a dadini, un altro strato di zuppa e, infine, una spolverata di pecorino grattugiato.