Il 69° Festival di Sanremo ha ufficialmente aperto i battenti ieri 5 febbraio sotto la conduzione di Claudio Bisio e Virginia Raffaele, supportati dal direttore artistico Claudio Baglioni. Tutti i 24 Big in gara si sono esibiti in una puntata che ha concesso poco spazio ai siparietti comici di Bisio e Raffaele, limitatosi più che altro a qualche sovrapposizione di voce durante la presentazione dei vari concorrenti. La serata è stata un susseguirsi di canzoni, più o meno interessanti, durante le quali il pubblico da casa ha notato diverse mancanze soprattutto per quanto riguarda l'audio.

Fin da Francesco Renga, che è stato il primo a salire sul palco, in molti hanno notato che la sua voce non arrivava molto bene in televisione, al punto che i telespettatori da casa faticavano a riconoscere le parole del brano. Un problema che, nonostante le varie segnalazioni del pubblico nei social network, non è stato risolto nel corso della serata.

Prima serata Festival di Sanremo: critiche per i problemi di audio

L'esordio del Festival di Sanremo 2019 ha in parte deluso i telespettatori, che attendevano con ansia la kermesse canora più amata d'Italia.

In attesa di scoprire se gli ascolti riveleranno l'eventuale calo rispetto alla scorsa edizione, la prima puntata è stata caratterizzata da numerose polemiche nei social network. La principale di esse non riguarda la conduzione di Claudio Bisio e Virginia Raffaele, dato che la coppia ieri sera ha avuto poco spazio per ironizzare, quanto piuttosto per la qualità dell'audio. Tale problema è stato evidente già con l'esibizione di Francesco Renga con "Aspetto che torni", quando la voce dell'artista veniva coperta dalla musica dell'orchestra.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Anticipazioni Tv Festival Sanremo

Ma le cose sono andate persino peggio con Nino D'Angelo e Livio Cori con la loro "Un'altra luce". Considerando che il testo era scritto in dialetto napoletano, comprendere le parole è stato a dir poco complicato, anche per gli stessi telespettatori partenopei. Sui social network è stato un susseguirsi di polemiche e richieste di risolvere quanto prima un problema che avrebbe potuto penalizzare i cantanti ma che purtroppo è proseguito per tutto il resto della serata.

La classifica della prima serata

Tra polemiche e qualche scivolone, la prima puntata del Festival di Sanremo 2019 ha dato i suoi primi verdetti.

I 24 Big in gara hanno appreso il parere della giuria demoscopica, che pesa per il 40% sul voto totale della serata. La classifica è stata divisa in tre colori ovvero blu, per il miglior gradimento, gialla per le posizioni intermedie e rossa per i meno votati. All'interno di ognuna di queste zone, i nomi degli artisti in gara sono stati dati in ordine casuale. I risultati finali hanno quindi in gran parte risposto alle aspettative della vigilia anche se il giudizio del televoto e della stampa potrebbe in futuro ribaltare completamente tali risultati.

Nella zona blu, quindi tra i più votati della serata, sono entrati Nek, Ultimo, Il Volo, Irama, Loredana Bertè, Daniele Silvestri, Francesco Renga e Simone Cristicchi. Delusione per gli attesi Achille Lauro e Ghemon che sono finiti nella zona rossa mentre Anna Tatangelo e Patty Pravo&Briga non sono andati oltre al gruppo giallo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto