Dopo il quarto posto ottenuto da Loredana Bertè alla 69esima edizione del Festival di Sanremo appena finito, raiuno propone stasera in prima serata, alle 21:25, il tanto atteso film autobiografico sulla vita di una delle cantanti italiane più famose e importanti del ventesimo secolo: Mia Martini.

Pubblicità
Pubblicità

Come già accennato dall'attrice napoletana Serena Rossi, ospite pochi giorni fa a Sanremo dove ha cantato "Almeno tu nell'universo" duettando con Claudio Baglioni, interpreterà Mimì Martini.

L'attrice napoletana nel breve ma intenso momento che l'ha vista protagonista sul palco dell'Ariston ha detto che nell'interpretazione del ruolo ha capito la semplicità di una grande donna che, nonostante sia stata bersaglio di numerose ingiustizie, ha saputo emozionare e coinvolgere il pubblico italiano facendola diventare in poco tempo una delle voci femminili più famose.

Serena Rossi e la consacrazione nei panni di Mia Martini
Serena Rossi e la consacrazione nei panni di Mia Martini

L'attrice napoletana infatti sostiene che sia arrivato il momento che si faccia chiarezza e si chieda scusa sulla figura della cantante che ha dato tanto alla musica italiana.

Il personaggio di Mimì Martini: gli esordi e i rapporti difficili con i colleghi

Mia Martini, nome d'origine Domenica Rita Adriana Bertè e sorella maggiore di Loredana Bertè, è stata una delle maggiori voci femminili, insieme a Mina, della musica leggera italiana.

La sua voce fu caratterizzata da un tono forte ed emotivo capace di trascinare l'ascoltatore in un'altra dimensione; tra le sue canzoni più belle ricordiamo "Minuetto", "Almeno tu nell'universo", "Piccolo uomo" dove si nota subito la dote canora che l'ha sempre caratterizzata fin dagli esordi.

Pubblicità

La vita della cantante è stata caratterizzata da un rapporto difficile con i colleghi che talvolta la etichettarono come "una persona che portava sfortuna" riempiendola di calunnie, false notizie e infamie.

Questo clima di invidia e calunnie si può intravedere ascoltando "Gli uomini non cambiano", una canzone che spiega brevemente la cattiveria insita nell'uomo. Nel film ci saranno anche momenti che descriveranno, attraverso dei flashback, anche la vita privata della cantante come per esempio le relazioni che ha avuto durante la sua vita. Mimì Bertè partecipò anche al Festival di Sanremo vincendo il premio della Critica nel 1982.

L'improvvisa morte di Mia Martini e il tema della depressione

La morte di Mia Martini avvenne il 12 maggio del 1995. Il suo corpo venne trovato senza vita nella sua abitazione a Cardano al Campo, in provincia di Varese, in un periodo in cui la sua vita sembrava aver trovato il giusto equilibrio e la tranquillità tanto cercata.

La morte della cantante oltre a lasciare di stucco l'Italia intera, è stato un campanello di allarme poichè ha fatto emergere un tema molto delicato che fino ad allora era stato sottovalutato: quello della depressione.

Pubblicità

Tornando al film che sarà trasmesso su RaiUno alle 21:25 la regia sarà di Riccardo Donna e vedrà la partecipazione di molti attori oltre Serena Rossi che sarà la protagonista principale anche Maurizio Lastrico, Lucia Mascino, Dajana Roncione e infine Antonio Gerardi.

Il film "Io sono Mia" sarà possibile vederlo anche in streaming sulla piattaforma della Rai, Raiplay, dalle 21:20 circa.

Leggi tutto