Nella giornata di oggi, 18 settembre, la città di Taranto rende omaggio a Nadia Toffa, la conduttrice de Le Iene scomparsa lo scorso 13 agosto a causa di un tumore che non le ha dato scampo. E lo fa con un murale indelebile comparso nel giro di una giornata sui muri di un palazzo sito nel quartiere Salinella.

Un murale per Nadia Toffa a Taranto

Questa mattina la città di Taranto si è risvegliata con una bella sorpresa: in via Lago di Monticchio, nel quartiere Salinella, è comparso sui muri di uno dei tanti palazzi che compongono la zona periferica della città jonica, un murale.

Si tratta di un disegno speciale dedicato alla memoria di Nadia Toffa, la conduttrice scomparsa lo scorso 13 agosto: nel disegno Nadia compare con il suo classico sorriso e la sua faccia da furbetta con addosso la divisa de Le Iene, programma televisivo di cui era diventata recentemente anche conduttrice dopo esser stata per tanti anni una delle inviate e realizzatrici di servizi spesso scottanti.

Il murale, opera del writer tarantino Michele Marraffa, alias Nocci, è stato realizzato grazie ad una raccolta fondi avviata da un gruppetto di ragazzi del quartiere Salinella e da Marco Guarella, gestore di uno spazio con biliardo sito nel medesimo quartiere.

Il murale è stato realizzato in via Lago di Monticchio, nei pressi del mercato settimanale che si svolge nel quartiere Salinella, con lo scopo di rendere omaggio a Nadia Toffa e a tutto ciò che fatto per la città di Taranto.

L'ex Iena e il suo legame con la città jonica

La conduttrice bresciana ha creato con la città di Taranto un legame forte, grazie al suo interessamento ai tanti casi di tumore registrati nella città jonica negli ultimi anni: a farne le spese, sempre più spesso, sono proprio i bambini e, in effetti, sono tanti i casi di leucemie e tumori di ogni genere in neonati e bambini di ogni età.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Le Iene

La sua dedizione per portare alla luce questa situazione vergognosa causata dall'inquinamento la portò a diventare nel 2017 madrina dell'iniziativa 'Ie Jesche pacce pe te', tradotto 'Io sono pazzo di te', che ha raccolto fondi pari a 337mila euro per la sanità tarantina e per la realizzazione del reparto di Oncoematologia Pediatrica all'ospedale Santissima Annunziata di Taranto grazie alla vendita di magliette con il motto dell'iniziativa stessa.

Sempre per il suo interesse e il suo amore per la città di Taranto, Nadia Toffa ne è divenuta cittadina onoraria e, dopo la sua morte, molti cittadini (e non) hanno richiesto che proprio quel reparto realizzato con la sua raccolta fondi venga a lei intitolato, in segno di ringraziamento per quanto fatto e protezione per tutti quei bambini che purtroppo saranno lì ricoverati.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto