La notizia è arrivata ieri, 13 novembre, anche per fare chiarezza sulle teorie e sui rumors che nell'ultima settimana davano per certa una terza stagione. Adesso la Taodue ha pensato di dare l'annuncio ufficiale: la saga di Rosy Abate continuerà ma senza Giulia Michelini e, cosa ancor più importante, sarà un prequel incentrato sulla giovinezza della protagonista. Il progetto mira ad espandere il proprio pubblico rivolgendosi anche agli adolescenti che rappresentano quella categoria di spettatori che oggi più degli altri si 'nutre' instancabilmente di serie tv.

Su Instagram la casa di produzione di Pietro Valsecchi ha pubblicato un post che rivela il titolo della futura serie, 'Rosy Abate - Le origini del male'. Detto questo si può affermare che la serie 'originaria' si sia definitivamente conclusa con l'ex 'regina di Palermo' alle prese con la scoperta che esiste la possibilità di vivere una vita tranquilla lontano dal crimine e con il figlio Leonardo arruolato in polizia.

Rosy Abate continuerà con un prequel di 24 episodi

Il produttore Pietro Valsecchi ha annunciato su Instagram che il nuovo progetto della Taodue non sarà un seguito di Rosy Abate 2, bensì il primo 'teen mafia'.

Facendo un salto indietro nel tempo, la serie mostrerà l'evoluzione della protagonista dai 13 ai 20 anni e l'attrice protagonista, non ancora designata, non potrà chiaramente essere Giulia Michelini. La serie avrà come titolo 'Rosy Abate - Le origini del male' e, stando alle anticipazioni presenti nel comunicato ufficiale, sarà composta da 24 episodi e ciascuno avrà la durata di 50 minuti. Il franchise di Rosy Abate si espanderà realizzando una storia rivolta al pubblico più giovane.

La produzione dei primi 8 episodi inizierà a maggio del prossimo anno. Nel frattempo Taodue si dedicherà alla stesura della sceneggiatura e ai casting rivolti innanzitutto a trovare la ragazza che diventerà il volto della protagonista.

Dopo i rumors su Rosy Abate 3 l'annuncio del prequel chiarisce definitivamente le intenzioni della Taodue

Nei giorni scorsi si era diffusa la notizia che Rosy Abate 3 fosse stata confermata da un video, postato su Instagram dalla Taodue, e interpretato dai fan come un'anticipazione della terza stagione.

Nel filmato si vedeva lo sceneggiatore Mizio Curcio impegnato a scrivere su una lavagna dove appariva il nome della protagonista. Dicendo che sarebbero arrivate delle novità ma che non si poteva leggere niente aveva spinto i fan a convincersi della conferma di una terza stagione. Dopo la smentita di Giulia Michelini si era creata una certa confusione tra i telespettatori al punto che Taodue ha comunicato ufficialmente che il post non era riferito a Rosy Abate ma postato per incuriosire il pubblico sui prossimi progetti.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Con l'annuncio del prequel la produzione ha definitivamente chiarito la questione.

Segui la nostra pagina Facebook!