Fabrizio Moro è single da un po': la conferma è arrivata attraverso un'intervista a Vanity Fair, nonostante la sua popolarità, il suo personaggio pubblico non è stato spesso al centro di Gossip. Nel corso dell'intervista, rilasciata alla giornalista Silvia Gianatti, oltre a raccontare il suo rapporto con l'amore, Fabrizio ha spiegato come ha trascorso gli ultimi mesi a casa e il suo rapporto con i figli.

Fabrizio Moro: 'Sto diventando un rompi...'

Fabrizio Moro è single, anche se l'amore non è mai mancato nella sua vita. Nel corso dell'intervista, il cantautore romano ha raccontato che il problema fondamentale che ha, è quello che si innamora ma la vita di coppia è molto complicata per l'ipotetica compagna che deve stargli vicino.

Il cantante ha affermato che, andando avanti con l'età, diventa sempre più difficile: 'Sto diventando un rompico...". Il rammarico di Fabrizio per queste parole è evidente quando ha detto che si rende conto del suo carattere. Il periodo di chiusura forzata a casa è stato un momento di solitudine per Moro, che si è trovato anche senza i figli per circa un mese, ma ha avuto tempo per concentrarsi su se stesso.

Sul periodo a casa: 'Mi ha dato e tolto allo stesso tempo'

Fabrizio Moro, che fa il cantautore da più di 20 anni, ha spiegato come ha vissuto i mesi chiuso in casa e i suoi nuovi progetti lavorativi a livello musicale: "Questa quarantena mi ha dato e tolto allo stesso tempo". A livello umano ed emotivo, il cantautore romano è riuscito a fare un passo avanti, in quanto precedentemente aveva la convinzione che la libertà fosse costituita da cose diverse e che fosse legata ad avere un potere a livello mediatico o economico, ma si è reso conto che ha un nuovo significato.

Nel periodo di isolamento, Fabrizio si è concentrato anche sulla musica, la sua grande passione.

Sul rapporto con i figli: 'Senza la musica sarei un genitore frustrato'

Durante il periodo trascorso a casa, Fabrizio Moro ha raccontato che non è tanto stato il tempo a pesargli, perché in fin dei conti un mese non è così lungo, quanto il fatto di non essere a conoscenza di quanto sarebbe realmente durata la solitudine e l'impossibilità di ottenere la libertà.

Il cantautore romano non ha perso però tempo, ma ha riflettuto molto su alcune cose, in quanto è riuscito a capire cosa conta realmente nella vita. La perdita della quotidianità ha inciso molto sulle sue riflessioni. Il cantante ha due figli che, insieme alla musica, rappresentano il senso della sua vita: "Senza la musica non riuscirei a essere felice e sarei un genitore frustrato".

Fabrizio Moro ha spiegato che ha provato un dolore immenso quando non è potuto stare accanto ai suoi bambini durante i mesi di restrizioni. Quando è scoppiata la pandemia, il cantautore romano era lontano da casa e ha dovuto poi affrontare oltre venti giorni di isolamento, pertanto ha potuto riabbracciare i figli dopo più di un mese e sua mamma dopo due mesi. Fabrizio ha spiegato che ha un rapporto molto stretto con i suoi affetti e l'isolamento lontano dai suoi cari è stato un periodo difficile da affrontare.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!